Gregorio Ferri con la nuova maglia © Team Beltrami Marchiol
Gregorio Ferri con la nuova maglia © Team Beltrami Marchiol

Il Team Beltrami TSA-Marchiol completa l’organico con Gregorio Ferri

Era uno dei corridori di maggior talento tra quanti sono stati presi in giro dal progetto E-Powers. Fortunatamente per Gregorio Ferri il 2020 si apre con una buona notizia, ossia con l’ufficializzazione del suo passaggio tra le fila del Team Beltrami TSA-Marchiol. Il ventiduenne bolognese che proviene dalla Zalf sarà l’unico élite della rosa della Continental veneto-emiliana, in un organico ora chiuso a quota sedici unità: il debutto della squadra sarà ad inizio febbraio in Francia, alla Étoile de Bessèges.

Queste le parole del team manager Stefano Chiari: «Gregorio è uno dei giovani più interessanti del panorama italiano. Quando si è prospettata la possibilità di averlo con noi abbiamo fatto il massimo perché si concretizzasse. Gareggerà soprattutto nelle competizioni professionistiche e ci auguriamo che riesca a mostrare le sue potenzialità su palcoscenici dove saranno presenti molte delle più importanti formazioni World Tour e Professional. Nella nostra squadra sarà anche importante per l’esperienza che porta in un gruppo che, su sedici atleti, ne ha la metà al primo anno fra gli Under 23».

Dal canto suo Ferri aggiunge: «Come è noto, avevo un accordo per passare professionista nel 2020 con una squadra che poi non ha visto la luce. Dopo l’ovvia delusione iniziale, ho cercato una soluzione diversa e il Team Beltrami TSA-Marchiol rappresentava la migliore possibile fra quelle che mi sono prospettate. Sia perché qui c’è una grande organizzazione, con uno staff esperto e preparato del quale peraltro fa parte Orlando Maini, sia perché è una delle formazioni Continental che danno la garanzia di poter partecipare a gare professionistiche di ottimo livello e con una frequenza regolare. Ora sta a me sfruttare al meglio questa opportunità».

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile