Domenica 11 aprile Fabio Jakobsen torna in gara al Giro di Turchia

A poco più di 8 mesi dalla drammatica volata di Katowice al Giro di Polonia, finalmente Fabio Jakobsen si appresta a fare il proprio rientro ufficiale in gruppo: domenica 11 aprile, infatti, il 24enne della Deceuninck-QuickStep sarà al via della prima tappa del Giro di Turchia.

Era il 5 agosto 2020 quando al termine della prima tappa del Tour de Pologne il povero Jakobsen, dopo essere venuto a contatto con Dylan Groenewegen nel rettilineo finale in leggera discesa, perse il controllo della bicicletta e andò a sbattere violentemente contro le transenne che rivelarono inadatta ad assorbire un tale impatto ad alta velocità. Jakobsen riportò fratture multiple e trascorse due giorni in coma artificiale: dopo svariati interventi chirurgici, è iniziato quindi il processo di guarigione e recupero del velocista neerlandese che appunto vivrà una nuova tappa domenica con il ritorno alle gare.

«»Siamo contenti ed emozionati di avere Fabio di nuovo in squadra. Certo, era già stato con noi nel ritiro invernale ma adesso è diverso e siamo lieti che i grandi progressi degli ultimi mesi lo abbiano portato fin qui, fino alla partenza della sua prima corsa da agosto. È scontato dirlo, ma la corsa più importante per lui sarà prenderla giorno per giorno, ritrovare il ritmo e tornare a correre dopo il lungo stop» ha commentato il direttore sportivo Rik Van Slycke. Per quanto riguarda invece Dylan Groenewegen, la squalifica di 9 mesi inflittagli dall’UCI per quella volata terminerà il prossimo 7 maggio.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile