Diego Ulissi vince in Slovenia
Diego Ulissi vince in Slovenia

UAE dominante al Tour of Slovenia: vince Ulissi, Pogacar secondo e leader

La tappa più attesa del Tour of Slovenia, la Aidussina-Nova Gorica di 164.1 km, ha visto l’epilogo sullo Sveta Gora o, come è noto in italiano, sul Monte Santo di Gorizia, asperità durissima di 2500 metri con una pendenza media del 13%. La fuga della prima ora è stata annullata ai meno 12 km, ai piedi della penultima salita di Ravnica (3.2 km al 9.5%).

Il passo dettato prima dal Team BikeExchange e poi dalla UAE Team Emirates ha selezionato il gruppo, forte allo scollinamento di una decina di unità. Majka, Pogacar, Polanc e Ulissi per la UAE, Romo e Sobrero per l’Astana, Mohoric per la Bahrain, Kangert per la BikeExchange, Carboni per la Bardiani, Nych per la Gazprom, Moreno per la Kern Pharma, Shaw per la Ribble; questa la composizione del drappello di testa.

Come di consueto, Mohoric prova ad avvantaggiarsi in discesa ma non fa strada. Si decide così tutto nella salita conclusiva. Proprio l’iridato under 23 di Firenze è il primo a cedere, seguito da Polanc che si sposta una volta terminato il lavoro. L’andatura di Majka provoca una frattura: con il polacco restano solo Pogacar, Ulissi e Sobrero, stretto nella morsa emiratina. Non c’è lotta fra i quattro, con la UAE che lavora per il toscano.

Ed è proprio Diego Ulissi a vincere: l’azzurro lancia la volata, dopo che anche Pogacar lavora per lui, e coglie il bersaglio grosso in maniera netta. Per il livornese è un regalo di compleanno in anticipo – martedì festeggia 32 anni – e un giusto riconoscimento dopo il difficile inverno, nel quale un problema cardiaco lo ha a lungo tenuto ai box.

La festa della UAE Team Emirates prosegue con la piazza d’onore a 2″ di Tadej Pogacar, che regola negli ultimissimi metri un Matteo Sobrero (Astana-Premier Tech) semplicemente fantastico in questa prova slovena. Quarto a 26″ il polacco Rafal Majka (UAE Team Emirates), che se ripropone l’attuale stato di forma al Tour sarà prezioso per i sogni di gloria di Pogacar.

Eccellente quinto posto a 47″ per il britannico James Shaw (Ribble Weldtite Pro Cycling), quindi seguono l’estone Tanel Kangert (Team BikeExchange) a 52″, il marchigiano Giovanni Carboni (Bardiani CSF Faizanè) a 1’05”, lo sloveno Matej Mohoric (Bahrain Victorious) a 1’18”, lo spagnolo Javier Romo (Astana-Premier Tech) a 1’28” e lo sloveno Jan Polanc (UAE Team Emirates) a 1’35”.

In classifica Tadej Pogacar guida con 1’21” su Ulissi e 1’35” su Sobrero. Domani la chiusura della cinque giorni slovena con la Lubiana-Novo Mesto di 175.3 km, adatta alle ruote veloci.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile