Quinn Simmons anticipa il gruppo nella terza tappa della Vuelta a San Juan 2023 © Trek-Segafredo
Professionisti

Vuelta a San Juan, Quinn Simmons mette nel sacco il gruppo

Il giovane talento statunitense della Trek-Segafredo vince con un bel numero da finisseur su Maxi Richeze e Sam Bennett che resta leader; nei 10 Giacomo Nizzolo e Daniel Oss

25.01.2023 01:49

Terza vittoria da professionista per il giovane Quinn Simmons, centrata dal 21enne della Trek-Segafredo nella terza frazione della Vuelta a San Juan 2023, tappa che aveva come sede di partenza e di arrivo l’Autodrómo de Villicum per un totale di 171 km sostanzialmente pianeggianti.

La fuga del giorno, interamente composta da corridori sudamericani, non ha mai superato i 5 minuti di vantaggio e aveva Mauricio Domínguez (Agrupación Virgen de Fatima-San Juan Biker Motos) come uomo meglio piazzato in classifica con un distacco di 1’04’’ dal leader Sam Bennett (Bora-Hansgrohe). L'azione ha cominciato a perdere pezzi dopo il secondo traguardo volante di Villa Santa Rosa ai -68 ed è stata annullata ai -35.

A 5 km dalla conclusione un tentativo di sorprendere tutti da parte di Simone Bevilacqua della EOLO-Kometa è stato rintuzzato dal gruppo. In prossimità di un cambio direzione all’interno dell’ultimo chilometro ha infine attaccato deciso Quinn Simmons: l’unico che ha capito la pericolosità dell’azione dello statunitense è stato l’argentino Maxi Richeze (in gara con la maglia della nazionale), il quale però non ha avuto le gambe per chiudere il buco e si è dovuto accontentare del secondo posto; sul traguardo che tendeva all’insù Sam Bennett in forte rimonta ha completato il podio di giornata precedendo Fernando Gaviria (Movistar), Giacomo Nizzolo (Israel-Premier Tech), Peter Sagan (TotalEnergies); German Tivani (Corratec), Yves Lampaert (Soudal-Quick Step), Daniel Oss (TotalEnergies) e Juan Pablo Dotti (Sindicato de Empleados Públicos of San Juan), tutti con lo stesso tempo.

Sam Bennett conserva la maglia di leader con 6" su Fabio Jakobsen (Soudal), 8" su Gaviria, 10" su Nizzolo, 14" su Sagan, Danny van Poppel (Bora), Tobias Lund Andresen (DSM), Tivani, Oss e Lampaert, e si prepara ai 196.5 km della tappa di domani, la quarta, da Autódromo de Villicum a Barreal; l’arrivo sulla carta dovrebbe premiare le ruote veloci con le difficoltà maggiori concentrate nella prima metà di frazione.

Juan Pedro López prepara il ritorno
Rui Costa vince il Trofeo Calvià