Chris Froome © velonews.com
Professionisti

Froome, ritorno alle origini

Chris Froome conferma la sua partecipazione al Tour of Rwanda 2023 in programma a febbraio, ritornando così nella terra che gli ha dato i natali

16.01.2023 15:02

Dal 19 al al 26 febbraio si correrà il Tour of Rwanda, storica corsa a tappe africana la cui prima edizione risale al 1988. All’inizio si trattava soltanto di una competizione regionale riservata agli amatori e per le prime tre edizioni fu vinta da sconosciuti atleti di casa che rispondono ai nomi di Célestin N'Dengeyingoma, Omar Masumbuko e Faustin M'Parabanyi. Dopo nove anni di stop il Tour of Rwanda è ripartito nel 2001 e fino al 2022 si è disputato ininterrottamente, facendosi anche beffe dalla pandemia dovuta al covid19. Il plurivincitore della corsa ruandese è l’atleta di casa Abraham Ruhumuriza, che tra il 2002 ed il 2007 ha vinto cinque volte. Con l’ingresso nel 2009 nel circuito UCI Africa Tour come gara di classe 2.2, successivamente elevata a classe 2.1 a partire dal 2019, la corsa ruandese ha raccolto sempre più consensi e prestigio sia nel continente africano che nel resto del mondo, visto che alla partecipazione delle squadre africane si è aggiunta quella di squadre europee, asiatiche ed americane. Negli ultimi quattro anni è stata l’Eritrea a fare la voce grossa con le affermazioni di Merhawi Kudus nel 2019 e di Natnael Tesfatsion nel 2020 e nel 2022, mentre lo spagnolo Cristian Rodriguez è stato il primo ciclista europeo ad imporsi nel 2021.

All’edizione del 2023 l’Israel Premier Tech, che partecipa al Tour of Rwanda ininterrottamente dal 2019, porterà Chris Froome, ciclista nato in Kenya e che ha avuto le prime esperienze ciclistiche proprio nel Continente Nero nel 2007 con la squadra sudafricana della Konica Minolta, prima di trasferirsi in Inghilterra e di iniziare una carriera prima nella Barloworld e poi nella SKY, raggiungendo poi le più grandi soddisfazioni personali nelle quattro vittorie del Tour de France (2013, 2015, 2016 e 2017), a cui fanno da contorno le due vittorie della Vuelta a España (2011 e 2017) ed una vittoria del Giro d’Italia (2018). Froome corse l’ultima volta in Africa nel 2009 in maglia Barloworld e vinse anche uno dei tre challenge che disputò in Sudafrica, in un’edizione particolare del Giro del Capo. Era il 5 marzo 2009 e si impose nella tappa da Durbanville a Durbanville grazie ad un assolo a 10 km dall’arrivo che gli permise di ottenere la sua prima vittoria da professionista. Dopo la partecipazione al Tour Down Under, che scatta domani mattina in Australia, Froome ritornerà così dopo 14 anni nella sua terra natale.

Dall'ultima curva spunta Alex l'ariete
Le squadre 2023: EF Education-EasyPost