Wiebes e Balsamo dopo l'arrivo ©gentwevelgem via IG
Donne Élite

Alla Gent-Wevelgem risuona la musica di Wiebes: Lorena al fotofinish su Elisa Balsamo

Elisa Balsamo si arrende per pochi centimetri alla neerlandese in una Gand ricca di attacchi e ventagli. Terza piazza per Consonni, quinta Confalonieri

24.03.2024 18:32

Si arricchisce ancora il palmares di Lorena Wiebes: la velocista della SD Worx-Protime si prende anche la Gent-Wevelgem 2024 classica più lunga del Women World Tour ai danni di Elisa Balsamo. La ventiseienne cuneese ha dimostrato ancora una volta una condizione eccellente: dopo aver vinto il trofeo Binda domenica scorsa e la Brugge De Panne tre giorni fa, oggi il duello con la regina orange delle volate è finito per pochi centimetri in favore di quest'ultima.

Gent-Wevelgem 2024, la cronaca della gara

La corsa, partita da Ieper per arrivare a Wevelgem dopo 171.2 km, ha visto dopo sette chilometri un attacco di Laura Molenaar (VolkerWessels), Julie Van de Velde (AG Insurance-Soudal), Giorgia Vettorello (Roland), Lieke Nooijen (Visma | Lease a Bike), Laura Molenaar (VolkerWessels), Amandine Fouquenet (Arkéa-B&B Hotels) e Christina Schweinberger (Fenix-Deceuninck), che però ha desistito dopo una dozzina di chilometri, prima che Anniina Ahtosalo (Uno-X Mobility), partita in contropiede, si ricongiungesse alla fuga, che tornava ad essere composta da sei corritrici.

 Al cinquantesimo chilometro il vantaggio sulle inseguirici ha toccato i 6', prima che i ventagli e le prime sezioni in pavé dessero il via alle schermaglie nel gruppo principale: prima del secondo muro di giornata, ovvero il Baneberg, (mancavano poco meno di 80 km) all'arrivo la fuga era già ripresa e Lotte Kopecky (SD Worx-Protime) proprio sul Baneberg cominciava con le sue azioni di pura forza. Già dopo la prima ascensione del Kemmelberg, Kopecky aveva portato via un gruppo con Lorena Wiebes (SD Worx-Protime), Puck Pieterse (Fenix-Deceuninck), Pfeiffer Georgi (dsm-firmenich PostNL) e Silvia Persico (UAE ADQ), a cui si sono unite intorno ai -30 anche tre Lidl-Trek  (Elisa Balsamo, Shirin van Anrooij ed Elisa Longo Borghini), oltre che Karlijn Swinkels (UAE ADQ). In pochi chilometri la mancata collaborazione e i continui scatti e controscatti hanno portato le otto attaccanti ad essere riprese: ai-25 dall'attivo il gruppo di testa constava di circa 35 corritrici.

Kopecky lancia Wiebes, Balsamo fallisce la rimonta

Lidl-Trek e SD Worx hanno cercato di portare questo gruppo alle sprint, fiduciose rispettivamente delle possibilità di Balsamo e Wiebes: Ellen van Dijk (Lidl-Trek), Christine Majerus e Marlen Reusser (SD Worx-Protime) si sono si è spese per le loro velociste parando gli attacchi a oltranza di Floortje Mackaij ed Emma Norsgaard (Movistar), oltre che di Simone Boilard (Uno-X Mobility). Anche Grace Brown (FDJ-Suez) ha attaccato nei pressi del cartello dei -2, ma le ultime trenate di Reusser hanno permesso alla Sd Worx di impostare la volata come nei piani: Kopecky ha svolto un poderoso lead-out per Wiebes, che a sua volta aveva a ruota Balsamo. L'italiana ha rimontato la neerladese negli ultimi 50 metri, ma le due sono arrivate appaiate al traguardo, tanto che ci sono voluti alcuni minuti prima che il fotofinish decretasse la vittoria di Wiebes.

L'arrivo deciso al fotofinish della Gent-Wevelgem ©gettyimages
L'arrivo deciso al fotofinish della Gent-Wevelgem ©gettyimages

Oltre alla piazza d'onore conquistata da Balsamo, sul podio è salita anche Chiara Consonni (UAE ADQ). Dietro di lei Charlotte Kool(dsm-firmenich PostNL) e Maria Giulia Confalonieri (Uno-X Mobility)
 

Results powered by FirstCycling.com

 

 

 

E alla fine Mathieu trovò uno che gli fece il Mads...
Pedersen forte e lucido nel finale, Mathieu lo riconosce: "Ha vinto il migliore"