Niente Mondiale di ciclocross per Tom Pidcock © INEOS Grenadiers
Ciclocross

Svelato il programma di Tom Pidcock: non ci sarà al Mondiale

In questa stagione di ciclocross l'asso britannico prenderà parte a dieci gare, tra cui non figura il Mondiale. Esordio il 16 dicembre a Herentals, ultimo appuntamento a Benidorm il 21 gennaio

29.11.2023 13:42

Tom Pidcock scopre le sue carte per la stagione di ciclocross. Dopo che nelle settimane scorse Mathieu van der Poel e Wout Van Aert avevano presentato il proprio programma per questa stagione - il neerlandese difenderà il titolo iridato, mentre il belga non si presenterà al via della rassegna iridata -, le attese erano tutte per il corridore britannico della INEOS Grenadiers.

Il primo dettaglio riguarda il Mondiale: il nativo di Leeds ha infatti deciso di non correre la rassegna iridata di Tabor, in programma il 4 febbraio. Una decisione che non stupisce e che era già nell'aria da più di un mese, ma che conferma l'assenza di entrambi i rivali più pericolosi per Mathieu van der Poel verso la conquista del suo sesto titolo iridato in carriera.

Esordio a Herentals il 16 dicembre, ad Anversa la prima sfida con Van Aert e Van der Poel

La stagione di Pidcock inizierà il 16 dicembre a Herentals, circuito dove giunse 2° due anni fa e dove è in programma la terza prova stagionale dell'X2O Trofee. Il giorno dopo il classe 1999 sarà a Namur per l'ottava prova di Coppa del Mondo. Per il primo scontro diretto tra Pidcock, Van Aert e Van der Poel bisognerà attendere il 23 dicembre, quando è in programma la nona prova di Coppa del Mondo ad Anversa.

Foto di Tom Pidcock durante una gara di ciclocross
Tom Pidcock correrà dieci gare di ciclocross in questa stagione © Red Bull

Pidcock disputerà altre tre gare prima della fine del 2023 - Gavere il 26 dicembre per la Coppa del Mondo, Diegem il 28 dicembre per il Superprestige e Hulst il 30 dicembre, ancora in Coppa del Mondo -, per poi prendere parte ad altri quattro cross a gennaio - Koksijde il 4 gennaio nell'X2O Trofee, l'Hexia Cross di Gullegem il 6 gennaio, Zonhoven il 7 gennaio e Benidorm il 21 gennaio, queste ultime due in Coppa del Mondo.

Gli scontri diretti con Wout Van Aert e Mathieu van der Poel saranno quattro - Anversa, Gavere, Hulst e Zonhoven -, ma salirebbero a cinque nel caso in cui Van Aert dovesse confermare la sua presenza a Benidorm.

Dopo Benidorm, niente Mondiale: Pidcock penserà alla strada

In ogni caso, dopo la prova spagnola Pidcock tirerà i remi in barca per concentrarsi sui primi appuntamenti su strada. La sua stagione 2024 si preannuncia ricca di obiettivi soprattutto in estate, quando sarà al via del Tour de France e, verosimilmente, delle prove olimpiche di strada e mountain bike.

Calendari UCI, perché non spalmare una stagione su due anni?
E l'arrivo in parata divenne un disastro