Mathieu van der Poel, a caccia del successo al Giro delle Fiandre © Twitter Alpecin-Deceuninck - PhotoNews
Professionisti

Chi può davvero battere Van der Poel al Giro delle Fiandre?

Il campione del mondo della Alpecin-Deceuninck non sembra avere rivali credibili al Giro delle Fiandre: da capire in condizioni arriva Mads Pedersen. Orario, favoriti e dove vederla

30.03.2024 11:47

L'avvicinamento alla Ronde van Vlaanderen 2024 (Giro delle Fiandre), non è stato dei migliori per alcune squadre in modo particolare. Chi ci arriva peggio di tutte è la Visma | Lease a Bike, che ha perso nella terribile caduta della Dwars door Vlaanderen la punta di diamante Wout van Aert. Ma anche la Lidl-Trek deve annoverare la defezione di Jasper Stuyven e avrà ai nastri di partenza un Mads Pedersen di cui non si conoscono bene le condizioni, almeno al momento. Il favorito d'obbligo, per come stanno le cose e per l'assenza di un protagonista come Tadej Pogacar, per scelta di calendario, impongono Mathieu van der Poel come favorito d'obbligo. Prima di addentrarci nella questione outsider, diamo uno sguardo al percorso. 

Tadej Pogacar, Mathieu van der Poel e - seminascosto - Wout van Aert al Giro delle Fiandre 2023 © UAE Team Emirates-SprintCycling
Tadej Pogacar, Mathieu van der Poel e - seminascosto - Wout van Aert al Giro delle Fiandre 2023 © UAE Team Emirates-SprintCycling

L'edizione numero 108 del Giro delle Fiandre prenderà il via a partire dalla città di Anversa (Antwerpen) e si concluderà dopo 270,8 km di emozione pura sul traguardo di Oudenaarde. Se i primi 100 km sono di fatto privi di particolari insidie, anche se le strade del Belgio possono sempre offrire qualche sorpresa in tal senso, arriveranno i primi due tratti sulle pietre, che serviranno da antipasto ai muri più noti. Il primo che verrà affrontato dai corridori sarà ovviamente l'Oude Kwaremont (2,6 km al 3,5% di pendenza media), anche se la gara potrebbe decidersi negli ultimi 150 km infernali. I tratti in pavé che possono fungere da spartiacque saranno il Molenberg (0,4 km al 7,1%), il Marlboroughstraat (1,8 km al 3,1%), il Berendries (0,9 km al 6,4%) e il Valkenberg (0,6 km al 6,9%). Dopo di che arriva la prima di due accoppiate Oude Kwaremont-Paterberg (quest'ultimo di 0,4 km al 10%), seguita da una seconda situata a circa 16 km dall'arrivo, intervallate dal temibile Koppenberg (0,6 km al 9,7%).

Giro delle Fiandre 2024, i favoriti

Come detto, in assenza di Wout van Aert per frattura di sterno, clavicola e costole, di Tadej Pogacar per scelta di calendario, e con un Mads Pedersen probabilmente a mezzo servizio, il favorito numero uno è senza ombra di dubbio e senza paura di essere smentiti Matheu van der Poel (Alpecin-Deceuninck). A questo punto rimane da capire chi potrebbe davvero provare a mettergli i bastoni tra le ruote su un percorso di questo tipo e in una gara che, in assenza di rivali, sembra avere tutte le caratteristiche, già alla vigilia, di una cavalcata trionfale. 

Detto che del danese della Lidl-Trek saranno da capire bene le condizioni fisiche, lo stesso discorso può essere fatto per Biniam Girmay (Intermarché-Wanty), coinvolto nella medesima caduta. Per la Visma | Lease a Bike sono in rialzo le quotazioni di Matteo Jorgenson, dopo il successo alla Dwars door Vlaanderen, anche se forse si è giocato con troppo anticipo il possibile ‘effetto sorpresa’. L'UAE Team Emirates dovrebbe puntare su Tim Wellens, che non sembra avere le possibilità di giocarsela nemmeno lontanamente con il campione del mondo e lo stesso discorso vale per Julian Alaphilippe, punta della Soudal Quick-Step. Tra i possibili outsider segnaliamo Matej Mohoric e Oier Lazkano

Quanto agli italiani, quelli con più possibilità di piazzarsi bene sono Alberto Bettiol (EF Education - EasyPost) e Matteo Trentin (Tudor Pro Cycling Team), ma c'è grande interesse per i vari Lorenzo Milesi (Movistar Team), Jonathan Milan (Lidl-Trek), per il quale il Giro delle Fiandre sembra ancora troppo duro, e la coppia Vincenzo Albanese-Luca Mozzato (Arkéa - B&B Hotels). Per dovere di cronaca citiamo anche Gianni Moscon (Soudal Quick-Step), Edoardo Affini (Visma | Lease a Bike), Andrea Pasqualon (Bahrain-Victorious), Elia Viviani (INEOS Grenadiers) e Alessandro Covi (UAE Team Emirates).

Giro delle Fiandre 2024, orario e dove vederla

La corsa partirà alle ore 10:20 circa e l'arrivo è previsto intorno alle 16:25. La diretta tv partirà dalle ore 9:45 su Eurosport 1 HD e su Rai Sport HD, ma sulla Rai si sposterà su Rai 2 dalle ore 15:00. Quanto alla diretta streaming, la corsa sarà visibile su NOW, Discovery Plus, DAZN, Eurosport e su Rai Play.

Giro delle Fiandre 2024, la startlist

Data powered by FirstCycling.com

Vos e le Lidl-Trek tra Kopecky e la tripletta: sarà un Giro delle Fiandre apertissimo
Gp Indurain: tra i due litiganti il più forte è McNulty