Nairo Quintana torna al Giro d'Italia © Movistar Team
Professionisti

Nairo Quintana di nuovo ai box per un infortunio alla mano

Il colombiano abbandona anzitempo il Giro di Svizzera

11.06.2024 15:33

Dopo Emanuel Buchmann, un altro ritiro di peso al Giro di Svizzera: Nairo Quintana non ha preso il via della terza tappa (Steinmaur-Rüschlikon) per le conseguenze della caduta di cui è stato vittima il giorno prima. Secondo il bollettino medico diffuso dalla Movistar, il 34enne colombiano - vincitore nella sua carriera del Giro d'Italia 2014 e della Vuelta di Spagna 2016, cui bisogna aggiungere due podi al Tour de France nel 2013 e nel 2015 e i successi multipli nelle gare a tappe di una settimana - si è procurato una frattura scomposta del quarto metacarpo della mano destra. L'incidente ha richiesto l'immobilizzazione dell'arto, ma il corridore non dovrà sottoporsi a un'operazione chirurgica. Al momento non si conoscono i tempi di recupero, ma è pressoché certo che Quintana dovrà attendere qualche settimana prima di riprendere gli allenamenti e rientrare in gruppo.

Il secondo infortunio dall'inizio della stagione

Non si può certo dire che il ritorno dello scalatore sudamericano nel team che gli ha regalato i più grossi successi della carriera sia stato fortunato: a metà febbraio, infatti, Quintana è stato frenato dal COVID-19 e, pertanto, ha dovuto rimandare il suo debutto europeo, inizialmente previsto al Gran Camiño, in Spagna. A fine marzo, poi, un ulteriore stop per una lesione al legamento della clavicola a seguito di una caduta nell'ultima tappa del Giro di Catalogna, che gli è peraltro costata la partecipazione al Tour of the Alps. Infine, questo ulteriore infortunio alla mano che potrebbe comprometterne la preparazione per la Vuelta, che scatterà sabato 17 agosto con una cronometro individuale a Lisbona.

nairo-quintana-movistar
Nairo Quintana torna al Giro d'Italia ©Movistar Team

Un solo acuto al Giro d'Italia

Rientrato in attività dopo un anno di stop e la cancellazione del 6° posto al Tour de France del 2022 per la positività al Tramadol, Quintana è uscito quasi subito dalla lotta per i piazzamenti di rincalzo al Giro d'Italia, ritagliandosi soltanto un momento di gloria nella tappa del Mottolino, in cui è stato l'ultimo dei corridori in fuga ad essere ripreso da Tadej Pogacar per poi chiudere al 2° posto davanti alla rivelazione Georg Steinhauser. Per il resto, qualche generoso attacco da lontano - come nella frazione appenninica di Prati di Tivo, in cui perse contatto dai compagni di fuga nei primi chilometri della salita finale - e il lavoro da luogotenente al servizio del connazionale Einer Rubio, 7° a fine Giro.

A Jarno Widar la prima sfida fra scalatori, tappa e maglia al Giro Next Gen
Tour of Belgium 2024: quanti favoriti per succedere a Van der Poel!