Dylan Groenewegen vince la quinta tappa dell'UAE Tour © Getty Images
Professionisti

UAE Tour, Groenewegen imprendibile nella quinta tappa

Successo neerlandese all'UAE Tour: Groenewegen vince di potenza e precede Gaviria e Bennett sul traguardo di Umm al Quwain. Generale invariata nonostante un ventaglio nelle battute finali

24.02.2023 13:57

La quinta frazione dell'UAE Tour, da Al Marjan Island a Umm al Quwain, misurava 170 chilometri e rappresentava la penultima occasione per le ruote veloci, prima della volata di domani e dell'arrivo di domenica su Jebel Hafeet. La corsa ha preso il via alle 9:35 italiane e non ha visto tra i partenti Jakob Fuglsang (Israel-Premier Tech). Il primo tentativo di portare via una fuga ha visto protagonista Edward Planckaert (Alpecin Deceuninck), ma la sua azione è stata subito neutralizzata. A quel punto, quattro uomini hanno allungato: Thomas De Gendt (Lotto Dstny), Geoffrey Bouchard (AG2R Citroën Team), Josef Černý e Louis Vervaeke (Soudal-Quick Step). Dopo lo sprint intermedio, vinto da Černý su Vervaeke e Bouchard, è rimasto in testa solo De Gendt che è arrivato ad avere quasi 3' di vantaggio. Il gruppo ha poi ridotto il gap tirato da Jumbo-Visma e Team Jayco AlUla.

Il battistrada è stato ripreso a 21 chilometri, quando il vento laterale ha cominciato a mettere a dura prova il gruppo. A 17 chilometri dall'arrivo EF Education-EasyPost e UAE Team Emirates hanno aperto un ventaglio sorprendendo alcuni corridori di rilievo tra cui il leader Remco Evenepoel (Soudal-Quick Step), capace di rientrare dopo poche centinaia di metri, e Lucas Plapp (INEOS Grenadiers), costretto a inseguire per una manciata di chilometri. I due gruppi si sono riuniti a 8 chilometri dal termine; a quel punto sono entrate in azione le squadre dei velocisti.

Lotto Dstny e Groupama-FDJ hanno preso il comando delle operazioni quando mancavano 5 chilometri alla conclusione, insieme a Jumbo-Visma e Team Jayco AlUla. A lanciare lo sprint è stato Dylan Groenewegen (Team Jayco AlUla). Il 30enne di Amsterdam è riuscito a tenersi alle spalle Fernando Gaviria (Movistar Team) e Sam Bennett (BORA-hansgrohe) aggiudicandosi la vittoria con margine. Dietro ai tre sono giunti Emīls Liepiņš (Trek-Segafredo), Tim Merlier (Soudal-Quick Step), Sam Welsford (Team DSM), Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates), Mark Cavendish (Astana Qazaqstan Team), Olav Kooij (Jumbo-Visma) e Arnaud Démare (Groupama-FDJ).

Posizioni stabili in classifica generale; Evenepoel guida con 9" di vantaggio su Plapp e 13" su Pello Bilbao (Bahrain-Victorious). Il belga ha infatti conquistato 2" nel secondo sprint intermedio, incrementando di altrettanti secondi il suo vantaggio in classifica. La tappa di domani è totalmente pianeggiante e a meno di ventagli avrà come epilogo un altro sprint di gruppo.

Volta a Catalunya 2023 - Analisi del percorso
Omloop Het Nieuwsblad, inizia finalmente la campagna del pavé