Cédrine Kerbaol vince la Durango-Durango Emakumeen Saria 2024 ©SprintCycling
Donne Élite

Avventura a Durango: Cédrine Kerbaol batte Muzic sotto il diluvio

Duello transalpino sulle strade della Durango Emakumeen Saria 2024: la spunta l'atleta della Cerazitit. Top ten per le sorelle Borghesi

Si è disputata oggi la Durango-Durango Emakumeen Saria 2024, corsa spagnola che si inserisce tra l'Itzulia Women e la Vuelta a Burgos Feminas: Cédrine Kerbaol ha vinto battendo la connazionale Évita Muzic con un attacco in discesa, dopo aver raggiunto sia lei che Talita De Jong sull'ultima salita. La gara, disputata sotto una forte pioggia, ha segnato il rientro in gara di Cecilie Uttrup Ludwig dopo un infortunio patito alla Omloop Het Nieuwsblad (frattura dell'osso sacro). Ci sono state alcune polemiche per il finale, dove le atlete, per fortuna in una situazione di gruppo disunito, si sono trovate a percorrere una sede stradale limitata da file di auto parcheggiate ai bordi della carreggiata.

Durango Emakumeen Saria 2024, la cronaca della corsa

La corsa partiva e arrivava a Durango, percorrendo prima un circuito di 18 km lievemente mosso (da ripetere quattro volte) e poi tre salite ravvicinate nel finale, dapprima l'Areitio e poi l'Alto de Goiuria, da ripetere due volte su due versanti diversi.

Fino ai 50 km dall'arrivo il gruppo delle migliori è rimasto compatto, finché Cédrine Kerbaol (CERATIZIT-WNT) e Lotta Pauliina Henttala (AG Insurance-Soudal) hanno accelerato prendendo un margine di oltre un minuto prima che iniziasse la salita dell'Areitio. Proprio all'inizio della salita Henttala non è riuscita a tenere il ritmo di Kerbaol, che ha proseguito in solitaria venendo raggiunta dal gruppo inseguitore, dove lavoravano Uno X e FDJ-SUEZ. Sull'ultima ascesa all'Alto de Goiuria il team francese ha imposto un ritmo che ha scremato il gruppo delle favorite, permettendo a Évita Muzic di arrivare da sola allo scollinamento, inseguita da Thalita De Jong (Lotto Dstny Ladies) e poi nuovamente da Kerbaol, che in discesa ha raggiunto le prime due.

Kerbaol si invola sotto la pioggia

L'atleta della Ceratizit poi è riuscita a staccare le rivali ai -2.5 km dall'arrivo, risultando la più brava a guidare nelle condizioni limite in cui si disputava al corsa: per lei anche un brutto rischio, preso in prossimità dell'ultima curva prima dell'ingresso nel centro città di Durango.

Kerbaol ha però saputo portare la bici fino al traguardo, cogliendo la sua quinta vittoria in carriera (la seconda stagionale dopo la Vuelta Comunitat Valenciana a febbraio). Con quattro secondi di ritardo è arrivata  Évita Muzic, che ha chiuso al secondo posto, regolando in una volata dalle polveri letteralmente bagnate De Jong. Quarta si è piazzata Lucinda Brand (Lidl-Trek), mentre Giada Borghesi (BTC City Ljubljana Zhiraf Ambedo), settima al traguardo, ha preceduto di due posizioni la sorella Letizia (EF Education-Cannondale), nona.

Il podio della Durango-Durango Emakumeen Saria 2024 ©Cyclism'Actu via X
Il podio della Durango-Durango Emakumeen Saria 2024 ©Cyclism'Actu via X

Results powered by FirstCycling.com

Il più giovane dei Paret-Peintre batte il proprio idolo d'infanzia, Tadej elogia Tiberi
La Visma perde un altro pezzo pregiato: il Giro saluta Uijtdebroeks
Paolo Armentini
Inseguo sogni e utopie dal 1990. Non sapendo né correre, né scrivere, né insegnare, provo a fare le tre cose, sia mai che me ne esca una giusta.