Luca Wackermann (Nasr Dubai) vince la quarta tappa del Tour d'Azerbaïdjan 2016 © Getty Images
Luca Wackermann (Nasr Dubai) vince la quarta tappa del Tour d'Azerbaïdjan 2016 © Getty Images

Luca Wackermann vince anche in Azerbaigian: terzo Rinaldo Nocentini, sesto Giovanni Carboni. L’austriaco Eibegger nuovo leader

Nella tappa regina del Giro d’Azerbaigian a spuntarla è stato un corridore italiano: la Gabala-Pirqulu di 115 km si concludeva ad oltre 1400 metri slm al termine di una salita lunga 25 km. Ad esultare, per la nona volta in stagione, è Luca Wackermann: l’azzurro della Al Nasr-Dubai ha superato l’interessante kazako Nikita Stalnov (Astana City) e il sempreverde Rinaldo Nocentini (Sporting-Tavira) mentre a 3″ hanno terminato l’austriaco Markus Eibegger (Team Felbermayr-Simplon Wels) e l’australiano Brendan Canty (Drapac). Completano la top 10 un altro azzurro, il promettente Giovanni Carboni (Unieuro Wilier), sesto a 11″, davanti all’austriaco Daniel Schorn (Team Felbermayr-Simplon Wels) a 13″, al croato Matija Kvasina (Synergy Baku Cycling Project), al francese Thomas Lebas (Bridgestone Anchor) e al portoghese Bruno Pires (Team Roth), tutti a 15″.

La maglia di capoclassifica cambia padrone ma rimane sempre nel medesimo team: a Schorn, che ora è quarto a 10″, subentra Eibegger il quale guida con 2″ su Stalnov e Nocentini. A 13″ si trovano il russo Ildar Arslanov (Gazprom-RusVelo) e Carboni, a 17″ Pires e Kvasina, a 26″ lo statunitense Griffin Easter (Team Illuminate) e a 1’17” il tedesco Silvio Herklotz (Bora-Argon 18). Domani ultima tappa nella capitale Baku, 158 km molti dei quali in un circuito che potrebbe provocare cambiamenti in classifica.

Archivio

La vignetta di Pellegrini