A Chesterfield Lizzie Armitstead conquista tappa e maglia gialla © Aviva Women's Tour
A Chesterfield Lizzie Armitstead conquista tappa e maglia gialla © Aviva Women's Tour

Lizzie Armitstead vince la tappa regina dell’Aviva Women’s Tour, terza Longo Borghini

L’organizzazione aveva promesso un’edizione dell’Aviva Women’s Tour più impegnativa rispetto al passato, e così è effettivamente stato: oggi nella terza tappa, disputata tra Ashbourne e Chesterfield, c’è stato grande spettacolo e la maglia di leader ha nuovamente cambiato padrona passando all’iridata Elizabeth Armitstead che ha fatto suo anche il successo di giornata. Armitstead ha attaccato una prima volta assieme ad Elisa Longo Borghini e Ashleigh Moolman, e questo terzetto è andato a raggiungere il gruppo di 11 atlete che era in fuga da prima: tra le battistrada, oltre alla nostra Rossella Ratto, c’erano anche dei punti di appoggio per ognuna delle tre attaccanti che hanno contribuito a tenere alto il margine di vantaggio sul plotone che poi non è più riuscito a rientrare.

Nel finale Armitstead, Longo Borghini e Moolman sono riuscite ad avvantaggiarsi ancora dalla testa della corsa, seguite dall’australiana Amanda Spratt. Nello sprint come prevedibile non c’è stata storia ed Elizabeth Armitstead è andata a prendersi la sesta vittoria del 2016, mentre Ashleigh Moolman ha preceduto di un soffio Elisa Longo Borghini per la seconda posizione. Marianne Vos ha vinto la volata del gruppo inseguitore per la quinta posizione a 36″ e ha dovuto così cedere ad Armitstead la maglia di leader: la britannica della Boels-Dolmans ha ora 5″ di vantaggio su Moolman e 7″ su Longo Borghini, Spratt è a 14″, Vos a 27″; in decima posizione a 43″ c’è Giorgia Bronzini che oggi ha chiuso la terza tappa in ottava posizione.

Archivio

La vignetta di Pellegrini