Seconda vittoria di tappa per Gustavo César Veloso © Volta a Portugal
Seconda vittoria di tappa per Gustavo César Veloso © Volta a Portugal

Volta a Portugal: a César Veloso la tappa regina, ma che numero Brandão!

Dopo una giornata di riposo la Volta a Portugal è ripresa oggi con la sesta frazione, la tappa di regina di questa edizione che prevedeva una doppia scalata al mitico Alto da Torre, la vetta più alta del Portogallo continentale, e poi un finale con tre salite di tre categoria in rapida successione con l’ultima che portava all’arrivo di Guarda. Ad imposto è stato lo spagnolo Gustavo César Veloso, capitano della W52-FC Porto e già vincitore dell’arrivo in quota a Senhora da Graça: César Veloso ha piazzato uno scatto secco una dura rampa finale a 400 metri dal traguardo e ha vinto con 5″ su Daniel Silva, 6″ sul compagno Raul Alarcón e 10″ su Vicente De Mateos e sulla maglia gialla Rui Vinhas, anch’esso portacolori della W52-FC Porto.

Il grande protagonista di giornata però è stato il portoghese Joni Brandão che al via occupava la terza posizione in classifica generale: il 26enne portacolori della Efapel ha attaccato tutto solo sulla seconda ascesa all’Alto da Torre quando mancavano ancora 86 chilometri al traguardo. Brandão non ha avuto al massimo 1’45” di vantaggio per via del grande lavoro della squadra del leader Rui Vinhas che poteva contare su ben cinque uomini tra gli undici inseguitori: nonostante ciò Brandão è stato ripreso a soli 1900 metri dal traguardo e alla fine ha limitato i danni piazzandosi 7° a 21″ dal vincitore di giornata.

La nuova classifica generale vede quindi sempre in testa Rui Vinhas che vede diminuire il proprio margine di vantaggio sul compagno di squadra Gustavo César Veloso, ora distante 2’25”; in testa posizione c’è Daniel Silva a 2’53” mentre Joni Brandão nonostante la sua lunga azione solitaria è ancora quarto a 3’13” dalla vetta.

Archivio

La vignetta di Pellegrini