Il direttore generale del Giro d'Italia under 23 e il ct Davide Cassani © Isolapress
Il direttore generale del Giro d'Italia under 23 e il ct Davide Cassani © Isolapress

Ecco il percorso del rinato Giro d’Italia under 23

Inizia a delinearsi il percorso (che verrà svelato in tutta la sua interezza a febbraio) del 40° Giro d’Italia under 23, che si svolgerà per sette tappe fra venerdì 9 e giovedì 15 giugno 2017. La corsa, organizzata dalla Nuova Ciclistica Placci 2013 e in collaborazione con il responsabile delle nazionali Davide Cassani, vedrà come direttore generale Marco Selleri mentre la direzione di corsa sarà affidata a Raffaele Babini, Daniele Gulmanelli e Stefano Ronchi, per una carovana che comprenderà circa 500 persone.

La partenza sarà da Imola, dove è previsto anche l’arrivo di tappa dopo un giro del circuito dei Tre Monti, utilizzato nel Mondiale del 1968. La seconda frazione, con partenza ed arrivo a Castellarano, sarà per corridori veloci, su un circuito di 30 km da ripetere cinque volte con lo strappo di San Valentino nel finale che potrebbe sgranare il gruppo. La terza tappa, con partenza e arrivo a Forlì, prevede cinque salite, ossia Caibane, Casale, Trebbio, Cento Forche e Rocca delle Caminate prima del traguardo in piazza Saffi.

La quarta tappa, da Forlì a Gabicce Mare, sarà riservata ai velocisti. La quinta giornata prevede due semitappe: al mattino la Gabicce Mare-Campocavallo (Osimo), al pomeriggio la cronometro di 13.5 km tra Osimo Stazione e Osimo. La sesta frazione, da Francavilla Mare a Casalincontrada, porterà i corridori ad affrontare il Passo Lanciano, mentre la settima e ultima tappa partirà anch’essa da Francavilla Mare e, con il transito da L’Aquila, si concluderà a Campo Imperatore (che sarà la Cima Pantani del Giro).

Dovrebbero essere ventisette i team in gara, ciascuno composto da sei atleti: oltre alle migliori quindici formazioni italiane, definite sulla base del ranking delle gare di inizio stagione 2017, e a una rappresentativa che comprenderà i più forti Under 23 italiani tesserati in società non invitate, ci saranno anche undici squadre straniere (tra cui BMC Development, Team Wiggins e Astana City) tra le oltre trenta che hanno già inoltrato la propria richiesta.

 

Visita lo store di Cicloweb!

Ciclismo in Tv

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile