Tim Wellens all'arrivo a Zakopane © Twitter
Tim Wellens all'arrivo a Zakopane © Twitter

Spettacolare Wellens, vittoria per dispersione al Serra da Tramuntana

La seconda prova del Challenge Mallorca, il Trofeo Serra da Tramuntana, si è disputato in una giornata caratterizzata dalle condizioni meteorologiche avverse. Quelle adorate da Tim Wellens: il venticinquenne della Lotto Soudal, che faceva parte di un plotoncino di quindici elementi sganciatosi dal gruppo attorno ai meno 60 km dal termine, ha deciso di involarsi quando mancavano circa 40 dei 153.9 km in programma.

Il vincitore della tappa di Roccaraso al Giro d’Italia 2016 ha messo in mostra le sue doti di formidabile attaccante continuando a guadagnare sugli inseguitori, accumulando 1′ di margine ai meno 20 km e quasi 1’50” ai meno 8 km, margine rimasto pressoché costante ai meno 3 km.

Il fiammingo ha così potuto gustarsi con tranquillità gli ultimi km ed ha tagliato il traguardo sotto la pioggia a braccia alzate; la festa Lotto Soudal, già vincitrice ieri con André Greipel, viene completata dal secondo posto di Louis Vervaeke a 24″ mentre terzo a 29″ è giunto lo spagnolo Vicente García de Mateos, in gara con la propria nazionale.

A seguire quarto posto a 58″ per il neopro’ britannico Tao Geoghegan Hart (Team Sky), quinto a 2’15” il costaricano Andrey Amador (Movistar Team), sesto a 2’38” il tedesco Emmanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe), settimo a 2’56” lo spagnolo David Belda (Burgos-BH), ottavo a 3’43” il belga Tiesj Benoot (Lotto Soudal), nono a 3’43” lo spagnolo Alejandro Valverde (Movistar Team) e decimo a 4’21” l’olandese Elmar Reinders (Roompot-Nederlandse Loterij).

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile