Prima vittoria da professionista per Mattia Cattaneo © Twitter/UNCP
Prima vittoria da professionista per Mattia Cattaneo © Twitter/UNCP

Provenza, azione fantastica e prima vittoria da prof per Mattia Cattaneo. Corsa a Dennis

Da Under23 Mattia Cattaneo era stato un degli italiani più promettenti tanto che si era aggiudicato un’edizione del Giro Dilettanti e per due volte aveva chiuso terzo al Tour de l’Avenir: al suo passaggio al professionismo con la Lampre, Cattaneo è stato martoriato dagli infortuni che in quattro stagione gli hanno permesso di ottenere solo un 4° posto di tappa in fuga alla Vuelta come miglior risultato. Quest’anno con il passaggio all’Androni Giocattoli il 26enne lombardo sembra essere rinato e oggi al Tour de la Provence ha trovato la sua prima vittoria da professionista con una fantastica azione solitaria nel finale di tappa.

La terza ed ultima tappa di questo Tour de la Provence si è decisa a poco meno di 20 chilometri all’arrivo dopo che il gruppo ha annullato la fuga dello sloveno Jan Polanc, partito prima da solo, poi raggiunto da Merignat e Rostollan e poi ancora da solo dai meno 90 fino ai meno 25 chilometri. Sulla salita pedalabile del Col de la Gineste è uscito dal gruppo Mattia Cattaneo con un bellissimo attacco e ha subito preso una ventina di secondi sul gruppo.

Nonostante diversi tentativi di contrattacco, e un vantaggio massimo che non ha superato i 25″, nessuno è riuscito a raggiungere il corridore dell’Androni Giocattoli che si è difeso ottimamente anche nella rampa conclusiva in salita a Marsiglia che portava sulla collinetta di Notre Dame de la Garde. Gli inseguitori sono arrivati quasi in scia a Cattaneo con appena “” di gap registrato dai cronometri: l’australiano Rohan Dennis ha conquistato la seconda posizione davanti a Jonathan Hivert e Alexandre Geniez, sesto posto per l’altro italiano Damiano Caruso.

Grazie al risicatissimo distacco sul traguardo, Rohan Dennis ha regalato alla BMC il successo finale della corsa davanti proprio a Mattia Cattaneo, staccato di 2″, con Alexandre Geniez e Jonathan Hivert a 4″ rispettivamente in terza e quarta posizione.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile