Sam Bennett vince sul traguardo di Novo Mesto © Stiehl Photography
Sam Bennett vince sul traguardo di Novo Mesto © Stiehl Photography

Tour de Slovénie, settebello Bora con Bennett e Majka

La quarta e conclusiva tappa del Tour de Slovénie, la Rogaska Slatina-Novo Mesto di 160 km, si è aperta alle 11. Sei i fuggitivi: il colombiano Daniel Martínez (Wilier Triestina-Selle Italia), il ceco Jiri Polnicky (Elkov-Author), lo sloveno Jaka Primozic (Nazionale slovena), l’austriaco Sebastian Schönberger (Tirol Cycling Team) e gli italiani Davide Ballerini (Androni Giocattoli) e Gianfranco Visconti (Meridiana Kamen).

Il loro margine massimo non supera mai i 4′. Un solo il gpm, quello di Budna Vas (km 66.4), con Martínez che scollina davanti a Schönberger e Ballerini. Nella discesa successiva cade Filippo Fortin; il padovano del Tirol Cycling Team è costretto al ritiro e viene trasportato in ospedale per accertamenti.

Il gruppo, condotto da Bahrain Merida, Bora-Hansgrohe e Orica-Scott, recupera man mano, portandosi ai meno 20 km a 20″ di distacco. Poco più tardi, ai meno 18 km, il giovane Primozic prova l’assolo; all’ingresso del primo dei tre giri da 5.1 km nel circuito finale, lo sloveno ha una decina di secondi sugli ex compagni di fuga e circa 15″ sul gruppo.

Sul battistrada si riporta Martínez, ma i due vengono definitivamente annullati ai meno 12 km. Nel mentre una caduta senza conseguenza coinvolge l’azero Elchin Asadov (Synergy Baku) e l’azzurro Davide Mucelli (Meridiana Kamen).

Tutto si dirige verso lo sprint, con le squadre in lotta fra di loro per portare al meglio i rispettivi velocisti. Ad imporsi, come avvenuto giovedì, è stato Sam Bennett; l’irlandese della Bora-Hansgrohe ha la meglio su Mark Cavendish (Team Dimension Data) e su Sonny Colbrelli (Bahrain Merida).

Tanti altri italiani in top 10. Quarto Jakub Mareczko (Wilier Triestina-Selle Italia), quinto Roberto Ferrari (UAE Team Emirates), sesto Andrea Palini (Androni Giocattoli) e nono Marco Canola (Nippo-Vini Fantini). Sloveni gli altri piazzati, ossia Luka Mezgec (Orica-Scott) settimo, Rok Korosec (Amplatz-BMC) ottavo e Ziga Jerman (Rog-Ljubljana).

Da domenica scorsa ad oggi, sono sette le vittorie conquistate dalla Bora-Hansgrohe. L’ultima delle quali è la generale della corsa slovena grazie a Rafal Majka, che si è imposto con 7″ su Giovanni Visconti (Bahrain Merida) e 17″ su Jack Haig (Orica-Scott).

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile