Yves Lampaert impegnato nella cronometro © Tim De Waele
Yves Lampaert impegnato nella cronometro © Tim De Waele

In Belgio la crono maschile è di Lampaert. Tra le donne quarto titolo per Duyck

Cambio di campione in Belgio, nella prova a cronometro élite maschile. Nella rassegna in corso di svolgimento a Chimay a vincere quest’oggi è stato Yves Lampaert; al termine dei 38.1 km di gara il ventiseienne ha conquistato la prima maglia tricolore contro il tempo, lui che nelle ultime due stagioni aveva chiuso al secondo posto.

Alle spalle del corridore della Quick Step Floors, distante 17″, si è piazzato il vincitore uscente, ossia Victor Campenaerts (Team Lotto NL-Jumbo); costui è stato però rallentato da una caduta che gli ha compromesso la difesa del titolo. Terzo posto a 31″ per Ben Hermans (BMC Racing Team), che torna tra i primi 3 dopo quattro anni di assenza.

Più distanti tutti gli altri, a cominciare da Thomas De Gendt (Lotto Soudal), giunto a 1’17”, quindi Dries Devenyns (Quick Step Floors) a 1’30” e il polivalente Wout Van Aert (Veranda’s Willems-Crelan) a 1’31”, andato in calando dopo una prima parte d’eccellenza.

Nella prova femminile la vittoria, per il quarto anno di fila, è andata a Ann Sophie Duyck. Per la ventinovenne della Drops tutto facile; sui 25.2 km del tracciato ha rifilato 2’13” a Isabelle Beckers (Lotto Soudal) e 2’52” a Julie Van de Velde.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile