Adrien Costa durante un'intervista © Joyce Jason Ghijs
Adrien Costa durante un'intervista © Joyce Jason Ghijs

Il prodigio statunitense Adrien Costa si prende un periodo di pausa dal ciclismo

L’anno scorso pareva, a livello under 23, un incrocio tra Merckx e Hinault; pazzesche le prestazioni eccellenti messe in fila nelle corse a tappe (1° al Bretagne, 2° allo Utah – contro i corridori World Tour -, 3° al Rhône Alpes, 3° all’Avenir) e più che valide anche le prove in linea.

Quest’anno, però, per Adrien Costa la situazione è cambiata. Dopo un buon debutto alla Volta ao Alentejo, non lo si vedeva più dall’accoppiata Belvedere (quinto) e Recioto (ritirato). Da allora nessuna notizia del diciannovenne statunitense.

Ci ha pensato la sua Axeon Hagens Berman a fornire novità sul ragazzo. E non sono positive. Il californiano, infatti, termina in anticipo la stagione 2017 a causa di un affaticamento persistente che gli impedisce di ben figurare. Il giovane ha dichiarato: «È stata una decisione difficile, ma per il mio futuro è la miglior opzione. Voglio prendere del tempo per dedicarmi ad altre cose e creare un nuovo equilibrio fra sport e vita. Sogno di conquistare tanti successi nel ciclismo, ma alla mia età è importante ricordare che ho il futuro dalla mia e il peggio è voler ottenere tutto e subito».

Tuttavia dalle sue parole trapela un possibile distacco, almeno momentaneo, con l’agonismo: «Per il resto della stagione studierò e viaggerò in Europa, dandomi tempo e spazio per preparare il mio futuro. Ci sono così tante cose che voglio ottenere, non sono nel ciclismo ma nella vita in generale, e voglio prendere le decisioni corrette a questo punto della mia carriera. Mi sento fortunato per potermi prendere questa pausa, e ringrazio tutti quanti mi supportano e mi hanno capito. Voglio ritornare nel ciclismo non appena mi sentirò pronto».

 

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile