Andrea Toniatti vince la Coppa Caduti di Reda © Rodella
Andrea Toniatti vince la Coppa Caduti di Reda © Rodella

Garosio, Padun e Toniatti sono gli stagisti della Bahrain Merida. Moschetti per la Trek

Se le squadre tardano ad annunciare i rispettivi stagisti, tocca all’UCI far la parte del disturbatore, svelando i nomi dei corridori scelti dalle formazioni World Tour e non ancora ufficializzati. È il caso della Bahrain Merida, che sceglie tre promesse del Team Colpack, che è divenuta ad inizio stagione il vivaio della squadra emiratina. I prescelti sono il ventiquattrenne Andrea Garosio, vincitore sabato scorso a Pian della Mussa, il ventunenne ucraino Mark Padun, tre volte vittorioso nel 2017 compresa una tappa al Giro d’Italia Under 23, e il ventiquattrenne Andrea Toniatti, capace di sommare ben sei affermazioni stagionali.

Un kazako ed un estone per l’Astana Pro Team. Dalla madrepatria il rinforzo è Yevgeniy Gidich, ventunenne della Vino-Astana Motors vincitore di tappa e maglia al Tour of Thailand, ed in predicato di passare pro’ nel 2018 proprio con l’Astana. Vi è poi il ventenne Karl Patrick Lauk, estone del Team Immo Nicolas Roux capace di imporsi al Tour of Estonia, con tanto di prima frazione conquistata.

Nella startlist provvisoria della Trek-Segafredo per il Colorado Classic del 10 agosto prossimo è presente un giovane azzurro. Si tratta di Matteo Moschetti, ventenne della Viris Maserati e campione nazionale under 23

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile