Raúl Alarcón vince la quarta tappa della Volta a Portugal © Facebook
Raúl Alarcón vince la quarta tappa della Volta a Portugal © Facebook

Volta a Portugal, ennesimo show della W52 con Alarcón e Antunes. 3° Nocentini

La quarta tappa in linea della 79esima Volta a Portugal, Macedo de Cavaleiros all’arrivo sull’Alto da Senhora da Graça è stata vinta da Raúl Alarcón, seconda vittoria per lui in questo Giro del Portogallo.

La corsa è stata animata da una fuga formata da 8 corridori: Beñat Txoperena e Gotzon Udondo (Euskadi Basque Country-Murias), Kévin Lebreton (Armée de Terre), Helder Ferreira (Louletano-Hospital de Loulé), l’italiano Davide Pacchiardo (GM Europa Ovini), Luis Gomes (RP Boavista), Joao Matias (LA Alumi­nios-Metalusa) e Hamish Schreurs (Israel Cycling Academy) ai quali, a 55 km dall’arrivo, si è aggiunto Filipe Cardoso (RP Boavista) in cerca di punti per la classifica degli scalatori.

Ai piedi della salita finale (meno 12 km dal traguardo) Cardoso e Txoperena trovano un accordo e si avvantaggiano sui compagni di fuga. Ai meno 7 km vengono raggiunti da Gomes e Ferreira; si forma cosi un quartetto che a metà salita ha un vantaggio di 1’ sul gruppo. I fuggitivi vengono ripresi a 2 km dal traguardo con Ferreira ultimo ad arrendersi.

Per tutta la salita nel plotone il ritmo è stato scandito della W52-FC Porto; e proprio loro, con Raúl Alarcón e Amaro Antunes, attaccano poco dopo l’ingresso nei 2000 metri conclusivi. Solo un corridore riesce a portarsi su di loro, vale a dire Rinaldo Nocentini (Sporting-Tavira). Il terzetto entra nel km conclusivo ma Alarcón parte e arriva da solo al traguardo, dimostrando di avere la gamba migliore del gruppo.

Alle sue spalle a 3″ giungono Antunes e l’ottimo Nocentini. A 4″ tagliano il traguardo Joao Benta (RP Boavista) e Vicente García de Mateos (Louletano-Hospital de Loulé). Sesto a 19″ il grande favorito della vigilia, lo spagnolo Gustavo César Veloso (W52-FC Porto), che pare abdicare ai più giovani compagni di squadra. Completano la top 10 Alejandro Marque (Sporting-Tavira) a 19″, Antonio Carvalho (W52-FC Porto) e Henrique Casimiro (Efapel) a 25″ e Mikel Bizkarra (Euskadi Basque Country-Murias) a 42″.

Alarcón, già leader della corsa, aumenta il suo vantaggio in classifica generale; lo spagnolo vanta ora 25″ su Nocentini, 29″ su Antunes e 35″ su Marque. Domani quinta tappa in linea da Boticas a Viana do Castelo con l’arrivo in salita sul Santuário Santa Lúzia (terza categoria) per un totale di 179 km.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile