Raúl Alarcón vince la quarta tappa della Volta a Portugal © Facebook
Raúl Alarcón vince la quarta tappa della Volta a Portugal © Facebook

Volta a Portugal, ennesimo show della W52 con Alarcón e Antunes. 3° Nocentini

La quarta tappa in linea della 79esima Volta a Portugal, Macedo de Cavaleiros all’arrivo sull’Alto da Senhora da Graça è stata vinta da Raúl Alarcón, seconda vittoria per lui in questo Giro del Portogallo.

La corsa è stata animata da una fuga formata da 8 corridori: Beñat Txoperena e Gotzon Udondo (Euskadi Basque Country-Murias), Kévin Lebreton (Armée de Terre), Helder Ferreira (Louletano-Hospital de Loulé), l’italiano Davide Pacchiardo (GM Europa Ovini), Luis Gomes (RP Boavista), Joao Matias (LA Alumi­nios-Metalusa) e Hamish Schreurs (Israel Cycling Academy) ai quali, a 55 km dall’arrivo, si è aggiunto Filipe Cardoso (RP Boavista) in cerca di punti per la classifica degli scalatori.

Ai piedi della salita finale (meno 12 km dal traguardo) Cardoso e Txoperena trovano un accordo e si avvantaggiano sui compagni di fuga. Ai meno 7 km vengono raggiunti da Gomes e Ferreira; si forma cosi un quartetto che a metà salita ha un vantaggio di 1’ sul gruppo. I fuggitivi vengono ripresi a 2 km dal traguardo con Ferreira ultimo ad arrendersi.

Per tutta la salita nel plotone il ritmo è stato scandito della W52-FC Porto; e proprio loro, con Raúl Alarcón e Amaro Antunes, attaccano poco dopo l’ingresso nei 2000 metri conclusivi. Solo un corridore riesce a portarsi su di loro, vale a dire Rinaldo Nocentini (Sporting-Tavira). Il terzetto entra nel km conclusivo ma Alarcón parte e arriva da solo al traguardo, dimostrando di avere la gamba migliore del gruppo.

Alle sue spalle a 3″ giungono Antunes e l’ottimo Nocentini. A 4″ tagliano il traguardo Joao Benta (RP Boavista) e Vicente García de Mateos (Louletano-Hospital de Loulé). Sesto a 19″ il grande favorito della vigilia, lo spagnolo Gustavo César Veloso (W52-FC Porto), che pare abdicare ai più giovani compagni di squadra. Completano la top 10 Alejandro Marque (Sporting-Tavira) a 19″, Antonio Carvalho (W52-FC Porto) e Henrique Casimiro (Efapel) a 25″ e Mikel Bizkarra (Euskadi Basque Country-Murias) a 42″.

Alarcón, già leader della corsa, aumenta il suo vantaggio in classifica generale; lo spagnolo vanta ora 25″ su Nocentini, 29″ su Antunes e 35″ su Marque. Domani quinta tappa in linea da Boticas a Viana do Castelo con l’arrivo in salita sul Santuário Santa Lúzia (terza categoria) per un totale di 179 km.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini




Versione stampabile