August Jensen intervistato dopo il successo all'Arctic Race of Norway © Twitter
August Jensen intervistato dopo il successo all'Arctic Race of Norway © Twitter

Arctic Race of Norway, August Jensen ha la meglio al fotofinish su Dylan Teuns

Dylan Teuns, il mattatore delle ultime due settimane, quest’oggi non ce l’ha fatta a vincere e si è dovuto accontentare della seconda posizione. Nella terza tappa dell’Arctic Race of Norway, partita a Lyngseidet e conclusa sullo strappetto di Finnvikdalen, a trionfare è stato il norvegese August Jensen; il portacolori del Team Coop ha ottenuto così la sua quarta vittoria stagionale.

L’unica frazione della breve corsa scandinava che prevedeva un arrivo in salita è stata caratterizzata da una fuga di 7 corridori: Bernhard Eisel (Team Dimension Data), Ole Andre Austevoll (Team Coop), Sébastien Delfosse (WB Veranclassic Aquality Protect), Adrien Petit (Direct Énergie), Hugo Hofstetter (Cofidis, Solutions Crédits), Boris Vallée (Fortuneo-Oscaro) e Daniel Díaz (Delko Marseille Provence KTM).

L’azione però non è andata a buon fine perché il gruppo, sotto la spinta del BMC Racing Team e dell’Aqua Blue Sport, li ha ripresi uno ad uno prima di incominciare l’ascesa finale che portava i corridori sul traguardo di Finnvikdalen. E proprio un paio di km dopo l’inizio della salita conclusiva è evaso dal gruppo Andrey Grivko (Astana Pro Team) ma la sua azione si è spenta poco prima dell’arco dell’ultimo km.

Nella volata finale, di un gruppo di una ventina di unità, a spuntarla è stato come detto August Jensen che grazie ad un colpo di reni sulla linea del traguardo ha bruciato il leader della classifica generale Dylan Teuns; completa infine il podio di giornata il francese Dorian Godon della Cofidis, Solutions Crédits.

A seguire sono giunti nell’ordine l’olandese Michel Kreder (Aqua Blue Sport), il belga Eliot Lietaer (Sport Vlaanderen-Baloise) e il francese Quentin Pacher (Delko Marseille Provence KTM). 4″ è il ritardo dell’estone Rein Taaramäe (Team Katusha Alpecin), del duo norvegese della Joker Icopal formato da Bjørn Tore Hoem e Carl Fredrik Hagen, del polacco Jakub Kaczmarek (CCC Sprandi Polkowice), dell’eritreo Amanuel Gebreigzabhier (Team Dimension Data) e del belga Aime De Gent (Sport Vlaanderen-Baloise). Per trovare il primo italiano si deve scorrere l’ordine d’arrivo fino alla ventisettesima posizione occupata da Pier Paolo De Negri (Nippo-Vini Fantini), giunto a 27″ dal vincitore.

La classifica generale è sempre guidata da Dylan Teuns (BMC Racing Team) ma ora ha 3″ di vantaggio su August Jensen e 17″ su Michel Kreder; a 19″ si trovano Eliot Lietaer, Alexandre Kristoff (Team Katusha Alpecin) e Quentin Pacher. Domani è in programma l’ultima tappa, con partenza ed arrivo a Tromsø, per un totale di 160.5 km al termine dei quali sapremo il nome del vincitore la quinta edizione dell’Arctic Norway of Race.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile