Matthew Zenovich premiato per la vittoria di tappa al Tour de Banyuwangi Ijen 2017 © Twitter
Matthew Zenovich premiato per la vittoria di tappa al Tour de Banyuwangi Ijen 2017 © Twitter

Tour de Banyuwangi, tappa al fuggitivo Zenovich. Il leader Rebellin in controllo

Fuga di tre comprimari e poi soluzione tra loro oggi al Tour de Banyuwangi Ijen, in Indonesia. Si è disputata la seconda tappa, Glenmore-Banyuwangi di 180.9 km, e si è imposto il neozelandese Matthew Zenovich, 23enne del St. George Continental Cycling Team che ha preceduto di un secondo l’iraniano Mohammad Rajablou (Pishgaman), di 28 il malese Filtri Saharil (Sapura), e di 3’14” il gruppo, regolato dall’olandese Jos Koop (ProCyclingStats.com) sui padroni di casa Bambang Suryadi (BRCC United Bike Banyuwangi) e Aiman Cahyadi (Sapura). Settimo posto per il francese Loïc Desriac (Bikelife Dong Nai).

Dopo la grande impresa di ieri, Davide Rebellin ha controllato senza patemi, chiudendo al 31esimo posto di giornata. Il capitano della Kuwait-Cartucho.es guida sempre la classifica davanti a due australiani, Drew Morey (Terengganu), secondo a 1’39”, e Marcus Culey (St. George), terzo a 1’45”; grazie alla fuga odierna Mohammad Rajablou risale fino alla quarta posizione, a 1’49” dall’italiano. Quinto è Cahyadi a 1’50”, sesto Desriac a 1’55”, stesso ritardo di altri tre corridori tra cui il mitologico Victor Niño, 44enne colombiano del Team Sapura, una vita spesa nelle corse .2 di tutto il mondo.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile