Marco Canola trionfa sotto la pioggia a Utsunomiya © Japan Cup
Marco Canola trionfa sotto la pioggia a Utsunomiya © Japan Cup

Marco Canola trionfa sotto la pioggia alla Japan Cup

Marco Canola ha aggiunto questa mattina una bella perla a quella che è stata indiscutibilmente la sua miglior stagione della carriera. Il 28enne vicentino della Nippo-Vini Fantini ha infatti trionfato alla Japan Cup imponendosi, sotto la pioggia battente, in uno sprint ristretto: per Canola si tratta della sesta vittoria stagionale mentre per l’Italia questo è il 15° successo nella prestigiosa corsa giapponese in 26 edizione disputate.

Come era prevedibile, i 14 passaggi sulla salita del Monte Kogashi hanno fatto un po’ di selezione ed il maltempo ha contribuito a rendere la corsa più difficile da controllare. Alla fine a giocarsi la corsa è stato quindi un drappello di cinque corridori che è arrivato al traguardo con 34″ di vantaggio sul primo gruppo inseguitore: lo sprint finale in leggera salita ha premiato un Marco Canola galvanizzato dal successo di ieri nel criterium, i battuti sono nell’ordine lo spagnolo Benjamin Prades (Ukyo), il giapponese Takeaki Amezawa (Utsonomiya Blizen), Antwan Tolhoek (LottoNL-Jumbo) e Thomas Lebas (Kinan).

La volata per il sesto posto è stata vinta da Jasper Stuyven della Trek-Segafredo, da segnalare anche l’ottavo posto finale di Enrico Battaglin (LottoNL-Jumbo) mentre il campione uscente Davide Villella (Cannondale) ha tagliato il traguardo in undicesima posizione.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile