Un sorridente Damiano Cunego al termine della Milano-Torino © Miwa Ijima
Un sorridente Damiano Cunego al termine della Milano-Torino © Miwa Ijima

Ritiro nel 2018 per Damiano Cunego: il veronese sogna il Giro come ultima corsa

In un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, Damiano Cunego conferma che il 2018 sarà la sua ultima stagione da professionista. E, in particolar modo, punta a chiudere in un specifico momento del calendario, vale a dire il Giro d’Italia. Questa è infatti la corsa in cui il veronese si è rivelato nell’ormai lontano 2004 e che, se la sua Nippo-Vini Fantini venisse invitata, rappresenterebbe la perfetta chiusura della carriera.

In caso di mancato invito, il trentaseienne dichiara: «Ora voglio concentrarmi solo sul Giro e spero che si realizzi; altrimenti potrebbe essere il Giro del Giappone». Tra le motivazioni per la scelta dello stop, il vincitore di una Corsa Rosa e di tre Giri di Lombardia afferma: «Con il passare del tempo, noto che il ciclismo si corre ad un livello sempre più alto. E io non mi sento più così competitivo. Sta arrivando insomma il momento di smettere e vorrei farlo al Giro, dove in un certo senso tutto è cominciato».

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini




Versione stampabile