Elia Viviani fa sua la Driedaagse De Panne Koksijde 2018 © Tim de Waele
Elia Viviani fa sua la Driedaagse De Panne Koksijde 2018 © Tim de Waele

Elia Viviani si aggiudica allo sprint la rinnovata Tre Giorni di La Panne

È stato Elia Viviani ad aggiudicarsi la prima edizione della Tre Giorni di La Panne, o Driedaagse De Panne-Koksijde per i fiamminghi, nel nuovo formato di gara di un giorno per i professionisti uomini. L’epilogo della corsa, in cui la presenta di muri e pavé era limitata alla prima metà del tracciato, è stato come prevedibile con uno sprint di gruppo: il velocista veronese della Quick-Step Floors è riuscito a rifarsi dal brutto finale della Milano-Sanremo ed è riuscito ad ottenere il suo sesto successo stagionale, il primo in Europa. Per quanto riguarda la Quick-Step Floors, invece, è notevolissimo il ruolino di marcia delle corse belghe: cinque vittorie nelle ultime cinque gare e soprattutto con cinque corridori diversi.

Nonostante la mancanza di difficoltà altimetriche, il gruppo ha provato a sfruttare il vento in un paio di occasioni per provare a fare un po’ di selezione. La prima volta è stato attorno ai 50 chilometri dal traguardo con dei ventagli che sono comunque rientrati abbastanza rapidamente; nel finale il gruppo si è spezzato di nuovo, in molti sono tornati sotto ancora una volta, ma all’ultimo il plotone di testa era comunque abbastanza allungato.

Questa volta il treno della Quick-Step Floors non è stato perfetto nel finale con gli uomini in blu che si sono un po’ persi, ma alla fine Elia Viviani è riuscito a trovare lo stesso il varco buono per sprintare e superare nettamente il tedesco Pascal Ackermann. Terzo è arrivato il talentuoso belga Jasper Philipsen (Hagens Berman Axeon) seguito da Baptiste Planckaert e Jens Debusschere. Tra i piazzamenti in top10, da segnalare il decimo posto della Nippo-Vini Fantini con il romeno Eduard Michael Grosu.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini




Versione stampabile