Matteo Trentin in ricognizione sulle strade della Roubaix © Getty Images
Matteo Trentin in ricognizione sulle strade della Roubaix © Getty Images

Frattura della gabbia toracica per Trentin, mascella rotta per Küng

La Campagna del Nord di Matteo Trentin non si conclude affatto nel migliore dei modi. L’alfiere della Mitchelton Scott, rovinosamente finito a terra (senza sue colpe, per altro) alla Paris Roubaix, ha riportato una frattura stabile da compressione alla gabbia toracica. Caduto nel tratto da Haveluy à Wallers, il trentino è subito stato trasportato in ospedale dove è stato riscontrato tale danno. L’azzurro trascorrerà qualche giorno presso il nosocomio prima di poter rientrare a casa, dove inizierà la riabiliazione. Ovviamente i tempi di recupero si preannunciano molto lunghi ed è già da escludere la presenza del valsuganotto al Giro d’Italia.

Da segnalare anche l’infortunio occorso a Stefan Küng. L’elvetico del BMC Racing Team, che ha sbattuto il volto al suolo, ha patito la frattura della mascella. L’ex pistard torna già oggi in patria dove si sottoporrà ad ulteriori esami per valutare l’eventuale necessità di ulteriori trattamenti.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile