Tony Hurel in azione in maglia Sojasun © Gussev Photo
Tony Hurel in azione in maglia Sojasun © Gussev Photo

Tour du Loir et Cher, tappa e maglia per l’ex pro’ Hurel

Avrebbe dovuto far parte del roster dell’Armée de Terre ma la repentina chiusura della compagine dell’esercito lo ha costretto a tornare tra i dilettanti, dopo sette stagioni tra i professionisti sempre nella Direct Énergie. Ma Tony Hurel non si è scoraggiato e ha subito approcciato al meglio il 2018.

E oggi il trentenne normanno ha conquistato la terza tappa del Tour du Loir et Cher, la Droué-Vendôme di 178 km. Il portacolori della Sojasun Espoir ha avuto la meglio in uno sprint a cinque sui danesi Jonas Vingegaard (Team ColoQuick) e Asbjørn Kragh Andersen (Team Virtu Cycling), sul ceco Josef Cerny (Elkov-Author) e sull’altro danese Emil Vinjebo (Team ColoQuick). La prima parte del gruppo è giunta a 19″, permettendo così a Hurel di vestire la maglia di capoclassifica.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile