Jérémy Roy e Cyril Lemoine in ricognizione sullo sterrato © ASO
Jérémy Roy e Cyril Lemoine in ricognizione sullo sterrato © ASO

Anche la Paris-Tours cambia: dal 2018 si pedalerà sullo sterrato nei vigneti

Diverse novità attendono la prossima edizione della Paris-Tours, in programma domenica 7 ottobre. Innanzitutto varia la località di partenza che, dopo alcune stagioni di pellegrinaggio, trova definizione a Chartres. La città famosa per la cattedrale ha firmato un contratto quadriennale con ASO per ospitare il via della classica.

L’altro cambiamento, ancora più importante, riguarda il percorso: gli organizzatori hanno infatti deciso di inserire, prima dell’ingresso a Tours (confermato il finale sulla Avenue de Grammont), alcuni tratti di sterrato in mezzo ai vigneti. Gli ultimi 60 km presentano così terreno per movimentare la corsa, rendendo ancora più imprevedibile una gara storicamente aperta a diversi tipi di corridori. Il tracciato completo, così come il numero e la lunghezza dei settori in sterrato, verranno comunicati nel corso di una conferenza stampa programmata per l’inizio di settembre.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini




Versione stampabile