Matteo Moschetti supera Attilio Viviani in Ungheria © Tour de Hongrie
Matteo Moschetti supera Attilio Viviani in Ungheria © Tour de Hongrie

Tour de Hongrie, seconda tappa a Matteo Moschetti: podio con Viviani e Belletti

Ancora una vittoria per i giovane italiano Matteo Moschetti che, con due giorni di ritardo, s’è fatto un bel regalo per il suo 22° compleanno: il velocista della Polartec-Kometa si è aggiudicato al seconda tappa del Tour de Hongrie e sale quindi a quota nove vittorie internazionali in questo 2018.

La tappa, disputata su una distanza di 190 chilometri tra Velence e Székesfehérvár, non presentava particolari difficoltà altimetriche ed è stata animata dalla Sangemini-Mg.KVis ha lanciato in fuga Michele Gazzara e Antonio Di Sante, a cui si è unito anche l’olandese Adne Van Engelen (Bike Aid).

Il gruppo è ovviamente tornato compatto nel finale e, nonostante alcuni tentativi nel circuito finale, non si è più sfuggitivi all’arrivo allo sprint: Matteo Moschetti si è preso una bella rivincita dopo il secondo posto di ieri andando a precedere Attilio Viviani (Sangemini-MG.KVis) e Manuel Belletti per un podio tutto italiano; piazzamento in top 10 anche per Paolo Totò, Andrea Peron e Luca Mozzato, nell’ordine tra l’ottavo ed il decimo posto.

In classifica generale, Manuel Belletti (Androni Giocattoli-Sidermec) mantiene la maglia gialla di leader ma vede avvicinarsi sensibilmente Matteo Moschetti che adesso è secondo a soli 6″ di distanza; terzo a 13″ è il francese Charles Planet (Team Novo Nordisk).

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini




Versione stampabile