Alessandro Covi e Beppe Saronni © UAE Team Emirates
Alessandro Covi e Beppe Saronni © UAE Team Emirates

La UAE Team Emirates guarda al futuro: ingaggiati Covi e Pogacar

Quella odierna è una giornata che Alessandro Covi non dimenticherà tanto facilmente. Il varesino ha infatti conquistato la sesta tappa del Tour de l’Avenir. Ma non solo: la UAE Team Emirates ha infatti annunciato il passaggio al professionismo del talento italiano nel prossimo futuro. Nel 2019 il non ancora ventenne farà ancora parte del Team Colpack, quindi è verosimile che il 2020 sarà l’anno indicato per il cambio di maglia.

Queste le parole di Covi: «Sono felicissimo per la prospettiva di unirmi all’UAE Team Emirates, ritengo sia una squadra perfetta per passare al professionismo. Non farò il salto di categoria nel 2019, aspetterò un anno durante il quale mi impegnerò al massimo per migliorare le mie qualità. Nel frattempo, farò già qualche esperienza come stagista con la squadra in questo finale di stagione».

Chi, invece, già dal prossimo gennaio sarà professionista è Tadej Pogacar. Il talento più puro del ciclismo sloveno era stato a lungo accostato ad altre formazioni ma, alla fine, la scelta è ricaduta sulla UAE Team Emirates con cui ha siglato un contratto biennale. Anch’egli classe ’98, Pogacar ha ottenuto quest’anno una tappa e la generale al GP Priessnitz, i titoli nazionali under 23 sia a cronometro che in linea e il prestigioso quarto posto al Tour de Slovenie contro atleti World Tour.

Pogacar si è così espresso in merito alla nuova formazione: «Sono onorato di poter correre in una squadra World Tour e mi rende ancora più felice sapere di approdare in una formazione ambiziosa e in grado di valorizzare i corridori. Ringrazio Saronni e tutti gli sponsor per la fiducia che ripongono in me».

Visita lo store di Cicloweb!

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile