Peter Sagan prima del via della Paris Roubaix © ASO - Pauline Ballet
Peter Sagan prima del via della Paris Roubaix © ASO - Pauline Ballet

Il ranking UCI non conosce variazioni: in testa sempre Sagan e l’Italia

Pochi cambiamenti nelle prime posizioni del ranking UCI individuale. I primi due atleti della graduatoria rimangono con i medesimi punti della passata settimana: ecco dunque che Peter Sagan (Bora Hansgrohe) comanda con 4052 punti mentre Christopher Froome (Team Sky) è secondo con 3939.68 punti.

Resta terzo ma lascia sul piatto quasi 500 punti Elia Viviani: il veronese della Quick Step Floors, che da sabato sta disputando la Vuelta a España, ha perso quanto seppe ottenere fra Tour du Poitou Charentes e Bretagne Classic Ouest France. L’azzurro, che al momento possiede 3057 punti, ha comunque l’occasione di incrementare il proprio bottino nella prova spagnola, con ogni successo che garantisce 100 punti.

Si approssima al campione d’Italia il suo compagno di squadra Julian Alaphilippe, quarto con 3053.12 punti, mentre Geraint Thomas (Team Sky) è sempre quinto con 2834.25. Grazie al podio alla Bretagne Classic, Tim Wellens (Lotto Soudal) sale di due piazze ed è sesto con 2833 punti. A fargli spazio cono Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) e Alejandro Valverde (Movistar Team) rispettivamente con 2704.47 e 2631. Una piazza guadagnata invece sia per Tom Dumoulin (Team Sunweb), nono con 2447.19, e per Primoz Roglic (Team LottoNL-Jumbo), decimo con 2380. Sale di un posto anche Vincenzo Nibali (Bahrain Merida), undicesimo con 2373 punti.

Nella classifica per nazioni, la vetta è sempre tranquillamente dell’Italia. Gli azzurri, però, perdono terreno e ora sono a 14635.8 punti: il Belgio, complice il bel rendimento di Naesen e Wellens in Bretagna, si è ora portato a 13149.82. Terzo posto per la Francia con 12369.12, quindi nessuna posizione cambiata neppure per le successive nazioni: quarta la Gran Bretagna con 11323.95, quinti i Paesi Bassi con 11216.13, sesta la Spagna con 9467 e settima la Colombia con 9181.8.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile