Ashton Lambie, con i baffi, dopo il record © Twitter
Ashton Lambie, con i baffi, dopo il record © Twitter

Clamoroso record del mondo nell’inseguimento: Ashton Lambie abbassa di 3″ il tempo di Bobridge

Ad Aguascalientes, in Messico, sono in corso di svolgimento i Campionati Panamericani su pista. Il velodromo posto in altura è perfetto per far registrare grandi prestazioni ma quanto accaduto oggi era francamente al di là di ogni immaginazione. Nel corso delle batterie dell’Inseguimento individuale maschile è caduto in maniera clamorosa il record del mondo.

Con una prova superlativa Ashton Lambie, baffuto elemento diventato ciclista a tempo pieno solamente nell’autunno 2016, ha scritto il proprio nome nella lista dei record. Il tempo fatto registrare è strepitoso: 4’07″251. Questo è, di gran lunga, il primato nella nobile specialità. Basti pensare che è il ventottenne del Kansas è il primo uomo nella storia ad aver abbattuto la barriera dei 4’10”. Il vecchio record apparteneva a Jack Bobridge: l’australiano, ai Campionato australiani di Sydney nel 2011, fece  registrare 4’10″534. Nel pomeriggio messicano è prevista la finale per l’oro, con la possibilità dunque addirittura di abbassare ancora questo sensazionale tempo.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile