Matteo Trentin conquista la quinta tappa del Tour of Guangxi © Bettiniphoto - Luca Bettini
Matteo Trentin conquista la quinta tappa del Tour of Guangxi © Bettiniphoto - Luca Bettini

Ancora Italia al Tour of Guangxi: quinta tappa a Matteo Trentin

Nuova occasione per i velocisti nella quinta tappa del Tour of Guangxi. La Liuzhou-Guilin di 212.2 km ha visto più movimento delle precedenti frazioni, con un drappello di quattro unità ad animare le prime fasi. Solo corridori di qualità a comporlo: presenti Silvan Dillier (AG2R La Mondiale), Pascal Eenkhoorn (Team LottoNL-Jumbo), Tony Martin (Team Katusha Alpecin) e Ryan Mullen (Trek-Segafredo).

Il margine massimo della fuga ha toccato i 4’35” attorno al km 90, con il Team Sky a controllare senza fatica. A dare una scossa alla tappa è l’Astana Pro Team che si mette in testa a tirare poco prima del terzo gpm di giornata, posto a 40 km dalla fine: su queste rampe perde terreno Mullen. Ancora più movimento nella quarta e ultima salita: Dillier stacca Eenkhoorn e Martin mentre dietro si registrano diversi attacchi, con il gruppo che si fraziona. Sono solo una ventina, infatti, i componenti dell’avanguardia.

Nel corso della discesa e dei km seguenti rientrano una trentina di elementi mentre velocisti come Démare, Groenewegen e Jakobsen non riescono nell’intento: tocca così a Bora Hansgrohe e Movistar Team impegnarsi, con successo, per evitare il loro riaggancio. Con Dillier ripreso poco prima del cartello dei meno 10 km. è Andriy Grivko (Astana Pro Team) a cercare l’assolo, ma il tentativo dell’ucraino viene annullato a 5 km dalla fine.

Si arriva così allo sprint nel quale si registra una caduta: tra i coinvolti Dowsett, Le Gac, Mezgec, Polanc e Urán, ma tutti si rialzano tagliando poi il traguardo. Ad imporsi è Matteo Trentin: per il valsuganotto della Mitchelton-Scott si tratta della prima affermazione indossando la casacca di campione europeo.

Il ventinovenne ha avuto la meglio su un big della specialità come il tedesco Pascal Ackermann (Bora Hansgrohe). Seguono il belga Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), lo spagnolo Carlos Barbero (Movistar Team), il belga Lawrence Naesen (Lotto Soudal), il francese Clément Venturini (AG2R La Mondiale), l’italiano Gianni Moscon (Team Sky), l’eritreo Natnael Berhane (Team Dimension Data), il portoghese José Gonçalves (Team Katusha Alpecin) e il belga Jenthe Biermans (Team Katusha Alpecin).

Nessuna variazione in classifica con Gianni Moscon che guida con 9″ sull’austriaco Felix Grossschartner (Bora Hansgrohe) e 14″ sul russo Sergei Chernetckii (Astana Pro Team). Domani la conclusione della corsa (e del World Tour) con la Guilin-Guilin di 169 km.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile