Gianni Moscon sul podio al Tour of Guangxi © Tour of Guangxi
Gianni Moscon sul podio al Tour of Guangxi © Tour of Guangxi

Tour of Guangxi, l’ultima a Jakobsen. La generale è di Moscon

Ancora pioggia nella sesta e ultima tappa del Tour of Guangxi, la Guilin-Guilin di 169 km. La fuga buona si forma attorno al km 20 con sei elementi a comporla: si tratta del francese Bruno Armirail (Groupama-FDJ), del portoghese José Gonçalves (Team Katusha Alpecin), del neerlandese Lennard Hofstede (Team Sunweb), del belga Tosh Van der Sande (Lotto Soudal), del belga Nathan Van Hooydonck (BMC Racing Team) e del cinese Meiyin Wang (Bahrain Merida).

Il margine massimo di 3’30” viene toccato attorno al km 100 e il tentativo viene definitivamente annullato a 8 km dalla fine. Si giunge così nel quinto sprint in sei giorni dove, ad imporsi, è Fabio Jakobsen. Per il neopro’ neerlandese è la seconda vittoria nella settimana e la settima in stagione mentre per la sua Quick Step Floors l’annata 2018 si chiude con la cifra monstre di settantatré affermazioni.

Battuti, nell’ordine, i tedeschi della Bora Hansgrohe Pascal Ackermann e Rüdiger Selig, il sudafricano Reinardt Janse van Rensburg (Team Dimension Data), il tedesco Max Walscheid (Team Sunweb), lo spagnolo Carlos Barbero (Movistar Team), l’italiano Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), il britannico Daniel McLay (Team EF Education First-Drapac), il belga Enzo Wouters (Lotto Soudal) e il taiwanese Chun Kai Feng (Bahrain Merida).

La generale non ha conosciuto variazioni così a conquistare la seconda edizione della manifestazione cinese è stato Gianni Moscon, che conclude così al meglio un autunno da protagonista. Sul podio assieme al noneso del Team Sky salgono l’austriaco Felix Grossschartner (Bora Hansgrohe) e il russo Sergei Chernetski (Astana Pro Team), distanti rispettivamente 9″ e 14″.

Seguono il francese Rémi Cavagna (Quick Step Floors) a 17″, lo spagnolo Carlos Verona (Mitchelton-Scott) e il colombiano Rigoberto Urán (Team EF Education First-Drapac) a 21″, gli spagnoli Rubén Fernández (Movistar Team) e Luis León Sánchez (Astana Pro Team) a 25″, il belga Dries Devenyns (Quick Step Floors) e l’eritreo Natnael Berhane (Team Dimension Data) a 27″.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini




Versione stampabile