Thanakhan Chaiyasombat sul gradino più alto del podio al Tour de Singkarak © Facebook
Thanakhan Chaiyasombat sul gradino più alto del podio al Tour de Singkarak © Facebook

Tour de Singkarak, l’arrivo in salita premia il giovane Thanakhan Chaiyasombat

Quella odierna è stata una tappa di salita al Tour de Singkarak, con l’arrivo dopo 144 km dal via di Padang in quel di Agam. Ad imporsi un corridore thailandese, il giovane Thanakhan Chaiyasombat: il diciannovenne, al primo anno nella categoria, si sta disimpegnando bene con tanto di settimo posto ai Giochi Asiatici e undicesimo nella classifica del Tour of Banyuwangi Ijen.

Il portacolori del Thailand Continental Cycling Team ha avuto la meglio in un arrivo a due sullo scalatore neerlandese Adne van Engelen (Bike Aid). Ritardo di 33″ per il sudcoreano Park Sanghong (LX Cycling Team), seguono quindi l’altro sudcoreano Kim Eurp (LX Cycling Team) a 35″, l’indonesiano Abdul Soleh (KFC Cycling Team) a 38″ e il tedesco Nikodemus Holler (Bike Aid) a 47″.

Nonostante una giornata complicata l’australiano Jesse Ewart (Team Sapura Cycling) mantiene la maglia gialla ma il suo margine sul laotiano Ariya Phounsavath (Thailand Continental Cycling Team) è ormai di soli 2″. Domani appuntamento con una frazione mossa di 170.5 km da Kota a Pasaman.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile