L’UCI vieta il Tramadolo dal 1° marzo: stop fino a 9 mesi per i corridori

L’Unione Ciclistica Internazionale ha annunciato che a partire dal 1° marzo 2019 l’uso durante le competizioni del Tramadolo sarà vietato e ci saranno quindi nuovi test specifici per trovare la sostanza. Il Tramadolo è un oppioide sintetico molto comune tra i ciclisti come antidolorifico e già da tempo era sotto esame da parte di WADA e UCI.

I nuovi controlli specifici, poco invasivi, daranno risultati in 4 o 5 giorni e porteranno a sanzioni per corridori e per le rispettive squadre: alla prima violazione il ciclista sarà squalificato dall’evento in questione e multato di 5000 franchi (1000 se non appartiene ad un team UCI), alla seconda violazione scatterà una sospensione di cinque mesi, in caso di ulteriori violazioni di salirà a nove mesi di stop. Le squadre saranno invece multate di 10000 franchi in caso di doppia violazione nell’arco di 12 mesi, in caso di una terza violazione nello stesso periodo di tempo arriverà invece una squalifica da 1 a 12 mesi.

Tags

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile