Francesco Lamon caduto nella batteria dell'inseguimento a squadre © pressfocus.pl
Francesco Lamon caduto nella batteria dell'inseguimento a squadre © pressfocus.pl

Mondiali pista, disfatta degli inseguitori azzurri: quartetto eliminato in qualifica!

Liam Bertazzo, Filippo Ganna, Francesco Lamon e Davide Plebani sono stati protagonisti della prima – e del tutto inattesa – debacle azzurra ai Campionati del Mondo su Pista di Pruszkow 2019: i componenti del quartetto azzurro dell’Inseguimento a squadre hanno clamorosamente mancato il passaggio al primo turno, chiudendo le qualificazioni al decimo posto, col tempo di 3’59″876; purtroppo gli uomini di Marco Villa son rimasti in tre sin dal secondo giro a causa di una caduta di Francesco Lamon, e nonostante ciò fino al terzo chilometro sono riusciti a restare in linea con le aspettative (segnavano il quarto tempo). Nel finale però i superstiti della squadra si sono irrimediabilmente disuniti, crollando letteralmente con Bertazzo staccato da Ganna e Plebani: un risultato in netta controtendenza con quanto fatto vedere negli ultimi anni, e che proprio per questo fa davvero male.

Per quanto riguarda gli avversari, l’Australia, da qualche mese detentrice del record del mondo, è stata all’altezza di se stessa, firmando il miglior tempo con 3’52″152: Sam Welsford, Kelland O’Brien, Leigh Howard e Cameron Scott si sono comunque fermati a oltre 2″ dal loro stesso primato (3’49″804). Secondo posto per la Gran Bretagna che con Ethan Hayter, Ed Clancy, Kian Emadi e Oliver Wood ha chiuso in 3’54″010.

Più che rimarchevole anche la prova della Danimarca, che è stata addirittura al comando per tre chilometri prima di cedere nell’ultimo: Lasse Norman Hansen, Julius Johansen, Rasmus Pedersen e Casper Von Folsach hanno comunque portato a casa il terzo posto con 3’54″141. Quarta la Nuova Zelanda, che affronterà l’Australia al primo turno, mentre britannici e danesi daranno vita all’altro scontro da cui usciranno le finaliste per l’oro. Le altre sfide (da cui poter inseguire comunque il bronzo) saranno Canada-Polonia e Germania-Svizzera.

Il primo turno dell’Inseguimento a squadre avrà luogo alle 20.27, nel corso della sessione serale di questa prima giornata; una sessione che vedrà la disputa degli interi tornei della Velocità a squadre, sia maschile che femminile (senza azzurri in gara), e che alle 19.37 assegnerà le prime medaglie (nonché la prima maglia iridata del 2019) nella finale dello Scratch donne, gara in cui Martina Fidanza si gioca buone chance di podio.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio




Versione stampabile