Warren Barguil subito dopo la sua caduta © Twitter/Arkea Samsic
Warren Barguil subito dopo la sua caduta © Twitter/Arkea Samsic

Parigi-Nizza: frattura di una vertebra per Barguil, clavicola ko per Urán

La seconda tappa della Parigi-Nizza è stata ancora caratterizzata dal forte vento che, oltre a spezzare il gruppo, è stato anche causa di diverse cadute. Le conseguenze peggiori le ha riportate il francese Warren Barguil, finito violentemente a terra al chilometro 59 perdendo conoscenza per alcuni istanti: il 27enne della Arkéa-Samsic è stato trasportato in ospedale dove è stata riscontrata una doppia frattura della seconda vertebra cervicale. Barguil sarà ora trasferito in un’unità specializzata presso l’ospedale di Bicêtre dove saranno valutate le sue condizioni fisiche in modo più approfondito: al momento potrebbe non essere necessaria un’operazione.

Parigi-Nizza terminata in anticipo e frattura anche per il colombiano Rigoberto Urán, capitano della EF Education First: per lui, che aveva iniziato il 2019 finendo sesto al Tour Colombia 2.1, frattura di una clavicola. È andata meglio invece a Gorka Izagirre (Astana): il basco si è ritirato, ma in ospedale non sono state evidenziate fratture, solo forti contusioni al gomito e all’anca sinistri.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio




Versione stampabile