Alberto Bettiol sul Paterberg © Gruber Images
Alberto Bettiol sul Paterberg © Gruber Images

Ranking UCI, il successo di Bettiol fa risalire l’Italia

La disputa della Ronde van Vlaanderen, della Dwars door Vlaanderen e delle altre corse, con al contempo l’uscita dei punti ottenuti nel 2018 alla Paris-Roubaix, alla Itzulia Basque Country, alla Scheldeprijs e via proseguendo con le gare della settimana, ha provocato diversi cambiamenti nel ranking UCI.

La classifica individuale vede ancora in testa Julian Alaphilippe. Il francese della Deceuninck-Quick Step ha 3665.95 punti, ma Alejandro Valverde si riavvicina. Lo spagnolo del Movistar Team, grazie alla bella prestazione al Fiandre, possiede 3482 punti. Sale sul podio, guadagnando un posto, Tom Dumoulin (Team Sunweb), ora con 3145.43 punti.

Doppio balzo per Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), quarto con 2712 punti. Scende dal terzo al quinto posto, complice l’uscita dei punti dell’Itzulia 2018, Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) con 2665.28. Quatto posti in più per Michael Matthews (Team Sunweb), ora sesto con 2611.86. Conserva la settima piazza Elia Viviani (Deceuninck-Quick Step) con 2574 punti. Scende di tre posti Greg Van Avermaet (CCC Team) con 2570.9; chiudono la top ten, entrambi in ribasso di una posizione, Simon Yates (Mitchelton-Scott) con 2537 e Miguel Ángel López (Astana Pro Team) con 2522.

Un solo cambiamento nella classifica per nazioni. Rimane in testa la Francia con 13034.95 punti, ma il Belgio è sempre vicino con 12877.9. Terzo posto per i Paesi Bassi con 11823.23 mentre l’Italia guadagna un posto grazie alla vittoria di Bettiol ed è quarta con 10610.52 punti. Ne fa le spese la Spagna, ora quinta con 10284.89. Seguono la Colombia sesta con 10274.15, la Gran Bretagna settima con 10097.01, l’Australia ottava con 8293.7, la Germania nona con 7595.57 e la Slovenia decima con 6831.55.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile