Richard Carapaz e Mikel Landa dominano alla Vuelta Asturias © Photo Gómez Sport
Richard Carapaz e Mikel Landa dominano alla Vuelta Asturias © Photo Gómez Sport

Alla Vuelta Asturias la Movistar demolisce la concorrenza: primo Carapaz, secondo Landa

Dopo essersi dovuti arrendere ieri alla concorrenza, quest’oggi i corridori del Movistar Team hanno dominato la concorrenza nella seconda tappa della Vuelta Asturias, la Soto de Ribera-Cangas del Narcea di 171.1 km, caratterizzata dalla parte finale dalla esigente salita verso il Santuario del Acebo; dalla vetta al traguardo 19 km di discesa e pianura che però non hanno cambiato la situazione.

A mostrare la propria classe superiore sono stati i due capitani del sodalizio al prossimo Giro d’Italia, che hanno tagliato il traguardo quasi a braccetto. A vincere è stato l’ecuadoriano Richard Carapaz, “scortato” da Mikel Landa; se Roglic in Svizzera sta dimostrando il proprio stato di forma, i due qui presenti hanno comunque avuto una buona risposta in merito alla propria condizione.

Ben più distanti tutti gli altri, con il lettone Krists Neilands (Israel Cycling Academy) e il russo Aleksander Vlasov (Gazprom-RusVelo) a 1’50”. Seguono lo spagnolo Vicente García de Mateos (Aviludo-Louletano) e il russo Artem Nych (Gazprom-RusVelo) a 2’34”, il portoghese David Rodrigues (RP Boavista) a 2’35”, il portoghese Edgar Pinto (W52-FC Porto) e gli spagnoli Mikel Bizkarra (Euskadi-Murias) e Jonathan Lastra (Caja Rural-Seguros RGA) a 2’43”.

In classifica generale Richard Carapaz indossa la maglia di leader con 8″ su Landa e 2′ su Neilands. Domani la chiusura del trittico asturiano con la Cangas del Narcea-Oviedo di 119 km, con un solo strappetto a 8 km dal traguardo; appare assai difficile, comunque, che la graduatoria possa cambiare.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile