La sofferenza di Tayler Wiles negli ultimi metri © Unai Demi
La sofferenza di Tayler Wiles negli ultimi metri © Unai Demi

Longo Borghini e Paladin sul podio della 3a tappa all’Emakumeen Bira, ma vince Wiles

Doppietta della Trek-Segafredo nella terza tappa dell’Emakumeen Bira che si concludeva in salita sul durissimo muro di Santa Teodosia, una rampa di due chilometri e mezzo con pendenza media superiore al 10%. La prima atleta a tagliare il traguardo, stremata, è stata la statunitense Tayler Wiles che aveva attaccato a circa 19 chilometri dalla conclusione sulla salita di Opakua e poi tutta sola è riuscita a resistere conservando una ventina di secondi sulle prime inseguitrici.

Sulla salita del traguardo, le due migliori atlete del gruppo sono state due italiane: il secondo posto è stato infatti di Elisa Longo Borghini che ha chiuso a 21″ dalla compagna di squadra ed è sempre più saldamente in testa alla classifica dei gran premi della montagna, terzo posto posto a 25″ per Soraya Paladin che si è presa il lusso di togliere l’abbuono ad Annemiek van Vleuten, quinta Amanda Spratt a 31″.

In classifica generale resta ancora al comando Amanda Spratt, ma adesso il vantaggio dell’australiana della Mitchelton-Scott è estremamente risicato: Soraya Paladin è seconda ad appena 5″ di ritardo, Elisa Longo Borghini è terza a 12″, ma attenzione anche a Tayler Wiles quarta a 16″ ed Annemiek van Vleuten quinta a 18″.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio




Versione stampabile