Un'immagine del Giro d'Italia 2019 © LaPresse
Un'immagine del Giro d'Italia 2019 © LaPresse

Dai 360 mila euro della Movistar, agli 8000 della Dimension Data: tutto il montepremi del Giro d’Italia

Come ogni anno al termine del Giro d’Italia “giochiamo” a fare i conti in tasca delle varie squadre in gara, per vedere chi ha guadagnato di più e chi ha guadagnato di meno con i premi in palio lungo i 21 giorni di corsa. In ballo c’era un milione e mezzo di euro (1.499.860 euro per la precisione) da spartirsi tra i corridori delle 22 formazioni al via: a fare la voce grossa è stata ovviamente la Movistar che ha portato a casa la bellezza di 366.596 euro, circa 34 mila euro in più di quanto guadagnò il Team Sky lo scorso anno. Il fanalino di coda di questa classifica è stato come l’anno scorso il Team Dimension Data con appena 8016 euro: tra le tasse e la percentuale lasciata allo staff, non sarà rimasto molto ai corridori. A titolo di curiosità segnaliamo che la Bora-Hansgrohe e la Trek-Segafredo sono state le uniche squadre a guadagnare soldi in tutte le tappe della corsa rosa.

1. Movistar Team 366.596 €
2. Bahrain Merida 173.588 €
3. Team Jumbo Visma 113.389 €
4. Bora Hansgrohe 111.659 €
5. Astana Pro Team 93.048 €
6. Trek Segafredo 80.655 €
7. Androni Giocattoli 75.438 €
8. Mitchelton Scott 64.626 €
9. UAE Team Emirates 60.914 €
10. Groupama FDJ 58.784 €
11. Lotto Soudal 56.441 €
12. Nippo Vini Fantini 39.797 €
13. Deceuninck Quick Step 32.049 €
14. EF Education First 30.062 €
15. Team Ineos 29.314 €
16. AG2R La Mondiale 24.725 €
17. Team Katusha Alpecin 24.038 €
18. Team Sunweb 20.049 €
19. Bardiani CSF 18.764 €
20. Israel Cycling Academy 9.366 €
21. CCC Team 8.542 €
22. Team Dimension Data 8.016 €

Ma in una gara a tappe di tre settimane come il Giro d’Italia bisogna anche stare attenti al comportamento in corsa perché alla lunga è facile incorrere in qualche sanzione pecuniaria inflitta da giuria. Nel complesso, però, le multe di sono quasi dimezzate rispetto all’anno scorso scendendo da 10.800 franchi svizzeri ad appena 5.900, con soli tre interventi nei primi dodici giorni di gara: ben 1200 franchi (circa il 20%) sono finiti sul conto del Team Jumbo Visma, 700 per una scia irregolare dell’ammiraglia a Bouwman, 100 a Tolhoek per non aver rispettato le istruzioni dei commissari e 400 per la famosa borraccia di Roglic verso Como. Sono state invece ben otto le squadre a chiudere con la “fedina penale” pulita: nel 2018 furono appena tre.

1. Team Jumbo Visma 1.200 CHF
2. Team Sunweb 800 CHF
3. Israel Cycling Academy 700 CHF
4. Astana Pro Team 600 CHF
4. Deceuninck Quick Step 600 CHF
6. Mitchelton Scott 500 CHF
7. Androni Giocattoli 400 CHF
8. Nippo Vini Fantini 300 CHF
9. EF Education First 200 CHF
9. Team Katusha Alpecin 200 CHF
11. Bardiani CSF 100 CHF
11. CCC Team 100 CHF
11. Movistar Team 100 CHF
11. Team Dimension Data 100 CHF
15. AG2R La Mondiale 0 CHF
15. Bahrain Merida 0 CHF
15. Bora Hansgrohe 0 CHF
15. Groupama FDJ 0 CHF
15. Lotto Soudal 0 CHF
15. Team Ineos 0 CHF
15. Trek Segafredo 0 CHF
15. UAE Team Emirates 0 CHF

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile