Daniel Muñoz si impone al Tour of Bihor © Tour of Bihor - Cristi Cojocariu
Daniel Muñoz si impone al Tour of Bihor © Tour of Bihor - Cristi Cojocariu

Tour of Bihor, nell’arrivo in salita prima da pro’ per Daniel Muñoz. Quarto Mattia Bais

Il Tour of Bihor Bellotto si conferma ancora una volta la meta preferita per i corridori colombiani della Androni Giocattoli-Sidermec. Nel 2016, nella prima edizione della prova rumena, conquistò la classifica generale un tale Egan Bernal, imitato nel 2017 da Rodolfo Torres e nel 2018 da Iván Ramiro Sosa.

Quest’anno la compagine piemontese ha messo in mostra un nuovo scalatore escarabajo, che ha conquistato pochi minuti fa il successo nella seconda semitappa di giornata, con la Oradea-Padis di 152 km con arrivo, ovviamente, in salita. Stavolta il vincitore risponde al nome di Daniel Muñoz: per l’interessante ventiduenne, prelevato quest’anno dalla EPM, si tratta della prima vittoria da professionista.

Muñoz ha staccato tutti sulle rampe dell’erta conclusiva, giungendo con 19″ di margine sull’austriaco Markus Freiberger (Hrinkow Advarics Cycleang). Terza posizione a 50″ per il ceco Karel Hnik (Elkov-Author) che precede Mattia Bais (Cycling Team Friuli), Radslav Rogina (Adria Mobil), Benjamin Brkic (Team Felbermayr-Simplon Wels) e Chris Harper (Team BridgeLane), pagano 53″ Anatoliy Budyak (Ucraina), Kevin Rivera (Androni Giocattoli-Sidermec) e Michal Schlegel (Elkov-Author).

Daniel Muñoz balza in vetta alla classifica generale con 21″ su Freiberger, 53″ su Hnik e Rogina, 55″ su Harper e Bais. Da disputare rimane solamente la Oradea-Oradea di 184.3 km di domani, pianeggiante fatto salvo una salitella nella fase iniziale. Ma non assistere ad un nuovo successo dei ragazzi di Gianni Savio sarebbe una sorpresa.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile