Cambio fra Plebani e Scartezzini alla Sei Giorni delle Rose © Lorenzo Trespidi
Cambio fra Plebani e Scartezzini alla Sei Giorni delle Rose © Lorenzo Trespidi

Sei Giorni delle Rose, Plebani e Scartezzini conservano la vetta dopo la terza giornata

Tentativi di rimonta ieri nella terza giornata della Sei Giorni delle Rose, ma la coppia Davide Plebani e Michele Scartezzini rimane saldamente al comando della prova piacentina. Grandi protagonisti della serata i greci Christos e Zafeiris Volikakis: i fratelli prima si impongono nel giro lanciato davanti ai cechi Daniel Babor e Ludek Lichnovsky e poi bissano il successo nella madison, cogliendo l’affermazione nello sprint conclusivo ai danni dei cileni Antonio Cabrera e Felipe Penaloza.

La classifica ora vede Plebani e Scartezzini guidare con 55 punti, seguiti a 21 dagli ucraini Roman Gladysh e Vitaliy Hryniv, unici a rimanere a giri pieni. I Volikakis sono saliti al terzo posto, con 52 punti e un giro di ritardo, davanti a Liam Bertazzo e Francesco Lamon, quarti con 45 punti e un giro di ritardo.

Si sono poi disputate anche gare di classe 1 UCI, che assegnano punti validi per la qualificazione ai grandi eventi. Nell’omnium maschile vittoria al giovane francese Donovan Grondin con 139 punti, capace di superare il polacco Daniel Staniszewski (113) e l’ucraino Roman Gladysh (112). Nona piazza per il campione del mondo della specialità, l’australiano Campbell Stewart.

Nell’omnium femminile successo della polacca Karolina Karasiewicz, che nella corsa a punti finale ha rimontato dall’ottavo al primo posto guadagnando un giro (20 punti) e chiudendo a quota 113, un solo punto in più della fuoriclasse britannica Katie Archibald, che si è dovuta così accontentare della seconda piazza. Terza a 104 la neozelandese Holly Edmondson.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile