Alois Kankovsky vince al Tour of Bihor © Tour of Bihor - Cristi Cojocariu
Alois Kankovsky vince al Tour of Bihor © Tour of Bihor - Cristi Cojocariu

Tour of Bihor, l’ultima a Kankovsky, terzo Stacchiotti. La generale è di Muñoz

La quarta frazione del Tour of Bihor Bellotto, la Oradea-Oradea di 184.3 km, è stata caratterizzata da una fuga di tre unità, ossia l’australiano Chris Harper (Team BridgeLane), l’austriaco Felix Ritzinger (Maloja Pushbikers) e il russo Roman Maikin (Minsk Cycling Club), tutti e tre uomini di classifica.

A 30 km il trio vantava ancora 2′ di margine, ma il lavoro della Adria Mobil ha fatto sì che tale tentativo venisse annullato, consentendo così alle ruote veloci di darsi battaglia sul traguardo della località della Transilvania. A prevalere allo sprint è stato Alois Kankovsky; per l’esperto ceco della Elkov-Author si tratta addirittura della sesta affermazione stagionale a livello UCI. Il trentacinquenne ha avuto la meglio sullo sloveno Marko Kump (Adria Mobil) e sull’azzurro Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria).

Seguono in top ten Daniel Auer (Maloja Pushbikers), Leonardo Bonifazio (Sangemini-Trevigiani), Jaime Restrepo (Team Novak), Andreas Hofer 1991 (Hrinkow Advarics), Siarhei Papok (Minsk Cycling Club), Paolo Toto (Sangemini-Trevigiani) e Federico Burchio (D’Amico-UM Tools).

La classifica generale non ha visto modifiche in vetta e così, per la quarta volta in quattro edizioni, ad esultare è un portacolori colombiano della Androni Giocattoli-Sidermec. Dopo Egan Bernal, Rodolfo Torres e Iván Ramiro Sosa, è giunto il momento di Daniel Muñoz, interessante scalatore ventiduenne.

L’ex EPM viene accompagnato sul podio dall’austriaco Markus Freiberger (Hrinkow Advarics), distante 21″, e dal ceco Karel Hnik (Elkov-Author) a 53″. Seguono Radoslav Rogina (Adria Mobil) a 53″, Chris Harper (Team BridgeLane) e Mattia Bais (Cycling Team Friuli) a 55″, Benjamin Brkic (Team Felbermayr-Simplon Wels) a 56″, Michal Schlegel (Elkov-Author) a 58″, Anatoliy Budyak (Ucraina) a 1’02” e Kevin Rivera (Androni Giocattoli-Sidermec) a 1’08”.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile