Pascal Ackermann apre con una vittoria il Tour de Slovénie © Sportida
Pascal Ackermann apre con una vittoria il Tour de Slovénie © Sportida

Tour de Slovénie, l’apertura per Ackermann che supera Nizzolo e Consonni

La prima tappa del Tour de Slovénie, la Ljubljana-Rogaska Slatina di 171 km, ha visto nei primi km formarsi una fuga a tre con protagonisti i padroni di casa Aljaz Jarc (Adria Mobil), Matic Groselj (Ljubljana Gusto Santic) e Ales Pirih (Slovenia). Il gruppo, però, non lascia spazio e li va a riprendere quando mancano circa 48 km al termine.

Pochi momenti dopo, mentre si sta affrontando una discesa tecnica, un drappello di dieci elementi riesce ad evadere: sono Matteo Busato, Matthias Krizek, Sebastian Schönberger, Iuri Filosi, Aljaz Jarc, Enrico Gasparotto, Francesco Bongiorno, Michael Schwarzmann, Ildar Arslanov e Diego Ulissi.

Senza che una formazione prenda in mano la situazione, tale plotoncino riesce a guadagnare fino a 1′, margine con cui entra negli ultimi 20 km. La tortuosità del percorso riduce ulteriormente la composizione degli attaccanti: rimangono, infatti, solo Ulissi, Gasparotto, Busato, Schönberger, Arslanov e Schwarzmann, ma ai 10 km dal termine il vantaggio sul gruppo, ora tirato in maniera decisa dalla Mitchelton-Scott e anche dalla Bora Hansgrohe, che ha fatto fermare Schwarzmann, ammonta a una trentina scarsa di secondi.

La fuga viene definitivamente annullata a 6 km dalla conclusione. È principalmente la Israel Cycling Academy a lavorare, affiancata dalla Gazprom-RusVelo; a cercare di rompere i piani delle formazioni di velocisti ci prova Zica Rugicaj (Ljubljana Gusto Santic), ma l’azione dello sloveno dura 1 km scarso e viene ripreso a 2.2 km dalla fine.

Si giunge così alla volata, lanciata da lunga distanza da Pascal Ackermann. Il campione tedesco riesce a resistere al tentativo di rimonta dei rivali, andando a conquistare agevolmente la settima vittoria stagionale. Alle spalle del portacolori della Bora Hansgrohe si piazzano Giacomo Nizzolo (Team Dimension Data) e Simone Consonni (UAE Team Emirates).

Seguono in top ten Luka Mezgec (Mitchelton-Scott), Andrea Vendrame (Androni Giocattoli-Sidermec), Rui Oliveira (UAE Team Emirates), Grega Bole (Bahrain Merida), Jérémy Leveau (Delko Marseille Provence), Kristian Sbaragli (Israel Cycling Academy) e Umberto Marengo (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM).

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile