Il podio del campionato britannico a crono © British Cycling
Il podio del campionato britannico a crono © British Cycling

Alex Dowsett si riprende il titolo britannico a crono. Taaramäe ok in Estonia, dominio Valter in Ungheria

Sesto titolo nazionale, ed è record, della specialità per Alex Dowsett. Ma nei 40 km di Norfolk il forte cronoman del Team Katusha-Alpecin ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie pur in una competizione priva di Froome e Thomas. A contendergli l’alloro in Gran Bretagna è il fratello d’arte John Archibald: lo scozzese, che milita nel piccolo Ribble Pro Cycling, ha fatto peggio di soli 6″ rispetto a Dowsett, che ha concluso l’esercizio in 49’25”. Completa il podio a 27″ l’esperto Stephen Cummings (Team Dimension Data).

Dopo un lunghissimo digiuno, dato che il suo terzo e ultimo titolo della specialità lo aveva conquistato nell’ormai lontano 2012, Rein Taaramäe è di nuovo il campione nazionale a cronometro in Estonia. Il corridore della Total Direct Énergie si è espresso in 36’28”, distanziando di 1′ tondo Karl Patrick Lauk (Groupama-FDJ Continental) e 1’22” Oskar Nisu (Cycling Tartu).

In Ungheria, paese che oggi ha presentato al mondo le prime tre tappe del prossimo Giro d’Italia, in programma nel maggio 2020 a Budapest e dintorni, il titolo nazionale a cronometro è andato ad uno dei principali talenti del florido movimento magiaro, ossia Attila Valter. Sul podio assieme al ventunenne del CCC Development Team sono saliti l’esperto János Pelikán (Pannon Cycling Team) e il giovane Barnabás Peák (SEG Racing Academy), prossimo corridore della Mitchelton-Scott, distanti rispettivamente 2’15” e 2’57”.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile