Amber Neben © USA Cycling
Amber Neben © USA Cycling

Campionati Nazionali donne, tutti gli altri risultati di giornata: Neben esulta a 44 anni

Nonostante i 44 anni sulla carta d’identità la statunitense Amber Neben non smette di vincere e, dopo aver dominato la Chrono de Gatineau a inizio mese, oggi si è ripetuta nel Campionato Nazionale a cronometro: per la campionessa del mondo di Varese 2008 e Doha 2016 si tratta del terzo successo consecutivo. La gara si è disputata a Knoxville, Tennessee, e Neben ha trionfato con il tempo di 30’19”: ritardo di 36″ per Chloe Dygert, a 43″ ha completato il podio la campionessa panamericana Leah Thomas.

Qui di seguito vi riepiloghiamo tutti i risultati degli altri Campionati Nazionali a cronometro femminili, ad eccezione di Belgio, Francia, Gran Bretagna, Norvegia e Giappone di cui vi abbiamo già dato conto in precedenza.

Danimarca: assente la vincitrice delle ultime tre edizioni Cecilie Uttrup Ludwig, la maglia passa a Louise Norman Hansen che vantava solo un terzo posto come miglior risultato in passato. Pernille Mathiesen è costretta ad accontentarsi dell’argento per soli 2″.

Russia: vittoria della 23enne Anastasiia Pliaskina al primo successo in carriera. Pliaskina ha coperto 30 km in 43’31” superando di 15″ Elyzaveta Oshurkova e di 1’00” Kseniia Dobrynina. Da segnalare il rientro alle competizioni dopo tre anni di squalifica per doping di Tatiana Antoshina, quarta a 1’04”.

Ucraina: terzo titolo, secondo consecutivo, per Valeria Kononenko, 29enne della Lviv Cycling Team che aveva già vinto una crono UCI in Ucraina a maggio. Piazzamenti sul podio per Tetyana Riabchenko, seconda, e Olga Shekel, terza.

Lettonia: termina a quattro la striscia vincente di Lija Laizane che chiude seconda a 44″ di distanza dalla 39enne Dana Rozlapa che era salita sul gradino più alto del podio per tre volte dal 2012 al 2014.

Estonia: si conferma molto superiore alla concorrenza la 28enne Liisi Rist che s’impone con più di un minuto e mezzo di vantaggio sulla più diretta rivale e conquista così il suo settimo titolo consecutivo di specialità.

Ungheria: nel paese della Grande Partenza del Giro 2020, esulta Veronika Kormos che batte di 18″ la campionessa uscente Adrienn Hajnal. Kormos s’era già imposta a cronometro nel 2014 e nel 2015.

Slovacchia: quest’anno niente campionato combinato con la Repubblica Ceca (sarà più avanti), ma prova dedicata solo alle atlete slovacche. Tatiana Jasekova conferma il titolo del 2018 lasciando a 24″ Mariana Findrova ed a 45″ Andrea Simora.

Costa Rica: podio simile al 2018 con la stessa vincitrice e seconda e terza a scambiarsi di posto. Vittoria nettissima di Maria José Vargas che rifila 1’41” a Natalia Navarro e addirittura 2’24” a Milagro Mena.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile